Rifiuti: parte la battaglia legale del Codacons in favore dei cittadini campani

Il Codacons ha organizzato per venerdì 25 gennaio a Napoli (ore 12:30 presso il Bar Vesuvio – Galleria Umberto I – lato Via Roma) una conferenza stampa per illustrare ai giornalisti la
battaglia legale che l’associazione ha avviato per la questione rifiuti, e le altre iniziative in favore dei cittadini della Campania danneggiati dalle tonnellate di immondizia che stazionano
da settimane per le strade dei vari Comuni.

Alla presenza dei Presidenti Nazionali dell’associazione, Carlo Rienzi e Giuseppe Ursini, del Responsabile Codacons Campania Enrico Marchetti, del Dott. Maurizio Marinella e dei rappresentanti
dei vari comitati verrà presentato un numero verde, istituito dal Codacons e offerto da Voiceplus, dedicato ai cittadini campani, attraverso il quale sarà possibile costituirsi
parte civile, chiedere la riduzione del 60% della Tarsu e aderire alla class action che l’associazione sta studiando per far ottenere agli utenti danneggiati dai rifiuti il giusto risarcimento
danni.
Nel corso della conferenza, alla quale è stato invitato a partecipare anche il Commissario Gianni De Gennaro, verranno dimostrati i danni che stanno subendo le famiglie della regione e
saranno illustrate alla stampa le seguenti iniziative:

– citazione per danni notificata al Comune di Napoli, alla Regione Campania e all’ASIA spa nella quale si chiede, in favore degli utenti campani, un equo risarcimento e la restituzione di 3
miliardi di euro indebitamente percepiti a titolo di contributi per la raccolta dei rifiuti e per la realizzazione degli impianti di smaltimento

– Ricorso al Tar contro l’erogazione, da parte del Governo, di ulteriori 115,6 milioni di euro in favore del Governatore Bassolino per interventi atti a contrastare l’emergenza rifiuti e il
conseguente inquinamento di alcune aree;

– Appello a tutti i comitati nati per la questione rifiuti, ad unirsi in un unico movimento per far sentire più forte la voce dei cittadini e aderire alle iniziative legali in corso

Leggi Anche
Scrivi un commento