RAI: il Codacons chiede chiarimenti sullo spostamento di «Confronti»

Nel corso dell’ultima puntata di «Confronti», il programma televisivo di approfondimento di Raidue, il conduttore Gigi Moncalvo ha annunciato in diretta, in modo polemico, lo
spostamento della trasmissione, a partire da marzo, dal tradizionale appuntamento del venerdì al lunedì, con una traslazione anche dell’orario, dalle 23,15 circa alle 00,15.

Il Codacons, già sceso in campo in difesa di «XII Round», considerata l’esiguità di programmi intelligenti trasmessi, chiede alla Rai come mai sia stato deciso il
declassamento di «Confronti».
«Già non si comprende come mai le trasmissioni più belle siano fatte vedere solo dopo le 23 e non in prima serata. Se poi dalle 23 si passa alle 00,15, che con gli
sforamenti degli orari significano l’una di notte, ecco che solo pochi nottambuli potranno permettersi la visione dei faccia a faccia» ha commentato il presidente del Codacons, Marco
Maria Donzelli.
Il Codacons chiede anche alla Commissione di Vigilanza di intervenire a garanzia del pluralismo dell’informazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento