Raffaella Oppimitti: Libera di essere…celiaca! Auguri di Buon Natale!!

Raffaella Oppimitti: Libera di essere…celiaca! Auguri di Buon Natale!!

Raffaella Oppimitti ci invita per gli Auguri di Natale:

SABATO 4 DICEMBRE
dalle ore 15.00 alle ore 19.00
presso il SUPERMERCATO DEL CELIACO
in via Domodossola, 23 Milano

per la degustazione
del panettoncino FARMO

in compagnia di
Raffaella Oppimitti
autrice del libro
Sono celiaco, non malato!

Vi aspettiamo numerosi
per scambiarci gli auguri di Natale

Raffaella Oppimitti:
Decidere di provare un nuovo prodotto incuriositi dalla pubblicità o scegliere di comprare questo o quello al supermercato possono sembrare una cosa semplice, ma non per tutti, non per i
celiaci: fare la spesa per noi diventa un’arte da imparare con pazienza e praticare con perseveranza. 

Così come mangiare fuori a cena, affrontare un lungo viaggio con
qualche sosta nelle aree di servizio, decidere di soggiornare in un Paese straniero: dobbiamo ammettere che le cose possono complicarsi ma non perdiamoci d’animo. 

Affrontare la
celiachia nel modo giusto è fondamentale: io ho scelto di vivere la celiachia serenamente, non come una difficoltà o un peso, ma come una peculiarità, una caratteristica,
quasi un tratto della personalità, da saper all’occasione valorizzare; grazie alla celiachia infatti ho avuto l’occasione di scrivere un libro dal titolo Sono celiaco, non malato! Una
guida amica per adulti e bambini intolleranti al glutine, e a mio parere questa è la dimostrazione pratica che quelli che all’apparenza possono sembrare punti di debolezza possono
diventare punti di forza. 

Questo libro vuole essere un sostegno, un supporto, una guida pratica alla celiachia perché affronta il tema in modo semplice, chiaro e
completo: 

si affronta l’aspetto medico della celiachia, curato prevalentemente dal dottor Trapani – pediatra esperto di alimentazione e anche lui celiaco, come me, ma
poiché la celiachia non è solo una questione medica, si analizzano anche i risvolti psicologico-emotivo e sociale, si analizzano le reazioni alla diagnosi di celiachia in rapporto a
differenti fasce di età (dallo svezzamento ai 3 anni, dai 3 ai 6, dai 6 agli 11 anni, in adolescenza e nell’età adulta) ma grande importanza è data all’aspetto pratico della
celiachia, dall’ABC delle cose da fare dopo la diagnosi a come ottenere l’esenzione dei prodotti senza glutine, da come seguire correttamente la dieta a come acquistare i prodotti, sia in
farmacia che al supermercato, da come organizzarsi in casa all’alimentazione a scuola, a casa di amici e parenti, ma anche al ristorante, in viaggio e in vacanza, anche all’estero; non manca
infatti allegato al libro un dizionarietto in italiano-inglese e inglese-italiano con i termini utili per il celiaco in viaggio all’estero. 

Un modo in più per sostenere i
celiaci in viaggio, perché la celiachia non diventi un motivo per chiudersi in casa o in se stessi, ma sia un’occasione per prestare attenzione alla propria alimentazione, alla propria
salute, il che, al giorno d’oggi, certo non guasta. 

Nel libro sono anche presenti una quarantina di ricette approvate da Rossella Valmarana, Presidente AIC (Associazione Italiana
Celiachia) Lombardia Onlus perché essere celiaci certo non vuol dire privarsi di prelibatezze o sfiziosità. 


Siate celiaci con serenità e consapevolezza, siate curiosi e attenti, abbiate voglia di informarvi e saperne di più e perché no, andate in libreria!
Oppure venite a trovarmi su

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento