Questione Malpensa: la posizione del Comitato

Varese – Sulla questione Malpensa rialza la sua voce il Comitato che, nel nome dello sviluppo dell’hub del Nord, riunisce le Camere di Commercio di Milano, Novara e Varese: sottolinea
Gianfredo Comazzi – presidente dello stesso Comitato Malpensa aggiungendo però anche un’ulteriore preoccupazione a quelle già espresse negli ultimi mesi.

«Anche in presenza di una ventilata moratoria di due anni, la dismissione della divisione cargo, successiva alla stessa, finirebbe comunque con il mettere a repentaglio la crescita di una
filiera come quella della logistica, che nei soli comuni dell’Area Malpensa occupa oltre 13mila lavoratori (il 68% dell’occupazione totale in provincia di Varese nel settore dati SMAIL/Camera
di Commercio di Varese) e di allontanare dal nostro territorio numerose aziende, anche multinazionali, che qui hanno scelto di investire anche per la presenza dello scalo internazionale.

Del resto, una semplice occhiata ai numeri è sufficiente per cogliere il peso economico di un’eventuale scelta contraria allo sviluppo della sezione cargo di Malpensa: nello scorso 2007
l’incremento delle merci movimentate è stato addirittura del 16% rispetto all’anno precedente, salendo a quota 470mila tonnellate: si tratta del 50% dell’intero traffico merci via aereo
in Italia. E le previsioni Sea segnalavano una nuova crescita pari al 40% entro il 2012.

Leggi Anche
Scrivi un commento