Quest’anno ferie in Camping, Parco Vacanze, Villaggio Turistico nella Riviera delle Palme, entroterra di Albenga, a pochi passi dal mare

Quest’anno ferie in Camping, Parco Vacanze, Villaggio Turistico nella Riviera delle Palme, entroterra di Albenga, a pochi passi dal mare

Il mio primo campeggio è stato nel 1954 a Sant’Anna di Vinadio, esattamente a Pratolungo, all’ingresso della vallata che porta al Santuario più alto d’Europa (quello dell’acqua minerale).

Ero molto piccolo ma qualche flash mi viene ancora in mente: la tenda non era altro che un telo teso tra la “Giardinetta” (una gloriosa fiat familiare con le modanature di legno) di mio zio Giovanni ed il “Galletto” (una moto della Guzzi che ha fatto epoca: ruota di scorta sulla parte anteriore, carenata, giallo canarino e due capaci portapacchi laterali… costo proibitivo di circa
300.000 lire nel 1954) di mio padre Giacomo. Per diversi anni è stato il nostro mezzo di locomozione, anche quando arrivò mio fratellino Mauro. Si andava in ferie in quattro, più i bagagli. Se quella moto potesse raccontare le avventure che ci ha fatto vivere…

Si dormiva su giacigli di erba secca, si andava per funghi e frutti di bosco, si cucinavano le trote dello Stura di Demonte, si accendeva il fuoco e si cantava al chiaro di luna. La famiglia era veramente unita, senza cellulari, computer, Radio, TV, giochini infernali Hi-Tec.

Si andava anche al mare a Vesima, ai piedi del Turchino, poco prima di Arenzano, ma anche a Varigotti, passando per il Cadibona verso Savona e si tornava in giornata.

Allora non c’erano le autostrade. Qualche volta  si andava fino ad Albenga, si dormiva sulla spiaggia e si tornava il giorno dopo. Bei tempi che non torneranno mai più…

Pochi giorni fa sono passato da Albenga, ho visto “La Pineta” ed è proprio lì che quest’estate andrò a trascorrere qualche giorno di relax, pensando alle belle giornate passate sul torrente Arroscia a pescare con mio padre, tanti, tanti anni fa. Prenderò un piccolo Chalet con tutte le comodità ma rimpiango le notti nel sacco a pelo in quel bellissimo Albergo che è la Natura e che per soffitto ha miliardi di stelle.

Per una volta, provate a “fare squadra” con la vostra famiglia, con i vostri cari. Il tempo passa in fretta ed i ragazzi diventano adulti mentre noi cerchiamo di rallentare la nostra corsa verso la vecchiaia.
Prendetevi una vacanza tranquilla a poche ore di auto da casa.

Il Villaggio Turistico “La Pineta” si trova nell’immediato entroterra di Albenga ad un paio di km dall’autostrada, a Salea. La zona è nota per il clima eccezionalmente mite e piacevolmente fresco e asciutto d’estate.
Le strutture di accoglienza sono immerse nel verde tra pini, platani, eucaliptus ed acacie.
Il Villaggio è dotato di 44 alloggi: chalet – case mobili, appartamentini, monolocali. Le piazzole del campeggio hanno servizi autonomi di acqua potabile e fognatura. Piscina grande e piccola, ampio solarium, bar, ristorante, pizzeria, minimarket, gioco di bocce, ping pong, campo da tennis, box per cavalli, palestra, cappella, discoteca occasionalmente, sala meeting, giochi per bimbi, campi di palla-volo e di pallone. Non mancano le biciclette, per questo è consigliabile “dimenticare” l’auto durante il vs soggiorno.

Il Bus del Campeggio vi porta ad Albenga ed alla spiaggia convenzionata (5 KM), in luglio e agosto sono previste serate di animazione.
La Pineta è aperta tutto l’anno, pertanto chi avesse la possibilità di andarci in primavera se la godrebbe e godrebbe le bellezze del territorio nel momento di massimo splendore e fermento.
Se cercate lo sballo, le mega-discoteche, gli sfarzi di luci e di ostentazione del lusso non è certamente qui che dovete venire.

Albenga è in una grande piana, un grande giardino dove si coltivano fiori ma principalmente ortaggi. I quattro più famosi: l’asparago violetto, il carciofo spinoso, la zucchina trombetta, il pomodoro cuore di bue.

Potrete curiosare nelle trattorie alla ricerca dei piatti tipici: stoccafisso accomodato, coniglio alla ligure, torta di carciofi, frittelle di zucchine trombetta, pesce fresco di paranza ovviamente accompagnandoli con olio di olive taggiasche extra vergine della Riviera Ligure  e vini locali.
Il più noto è il Pigato, della famiglia dei vermentini, il vitigno  esige condizioni  pedoclimatiche rare, quasi uniche ma un buon Pigato fresco, in una terrazza vista mare al tramonto e nel piatto un bel sarago pizzuto alla griglia… non ha rivali.
E prima di tornare a casa, andate direttamente nella cantina di chi lo produce e fatene una buona scorta, insieme all’extra vergine.

Vi consiglio anche una puntatina tra i carugi della città vecchia di Albenga ed un’escursione a vedere quello che resta del Castello di Zuccarello.

Per gli amanti del folclore locale, da non perdere i cori tradizionali Liguri dei canterini di Albenga Canta.

Camping, Parco Vacanze, Villaggio Turistico “La pineta”
Regione Roberti 17 – Salea – Albenga (SV) 17031
Riviera delle Palme – Italy –
Tel. 0182-20493 fax 0182 – 589797

www.lapinetavacanze.it

root@lapinetavacanze.it

Buona vacanza ad Albenga

Giuseppe e Danielli

Leggi Anche
Scrivi un commento