Pizza: «sono convinto che si voterà il 13 e 14 aprile»

«Sono convinto che si voterà il 13 e 14 aprile» con queste parole il leader della Democrazia Cristiana Giuseppe Pizza ha confermato che il suo partito si presenterà
alle elezioni ma non chiederà il rinvio del voto dopo che il Consiglio di Stato ha deciso la riammissione del suo simbolo sulle schede elettorali.

Lasciando Palazzo Grazioli dopo un incontro con il leader del Pdl Silvio Berlusconi, Pizza ha spiegato: «Dopo aver consultato gli organi dirigenti del mio partito abbiamo accettato di
correre alle politiche in questa situazione che ci penalizza, per senso di responsabilità istituzionale e dello Stato ci accontentiamo di fare una campagna elettorale di una
settimana».

Ribadendo la volontà di correre alle elezioni con il proprio simbolo, Pizza ha poi aggiunto: «I nostri avvocati sono in contatto con il Viminale, mi auguro che i problemi tecnici
siano superabili».

Leggi Anche
Scrivi un commento