Piemonte: I principali sindacati inviano una lettera aperta alle istituzioni politiche e sociali

Torino – “Il quadro della situazione economica e produttiva del Piemonte continua a peggiorare”. E’ quanto denunciano le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil in una lettera
aperta alle istituzioni, alle forze politiche e sociali. “Rispetto ai settori già in sofferenza nei mesi precedenti alle ferie, le situazioni di crisi – ricordano – si sono
allargate a macchia d’olio, e investono ormai tutti i settori produttivi, i servizi, il terziario, fino alla cooperazione sociale.

Per questa ragione c’é assoluto bisogno che si mettano in campo, a tutti i livelli, gli sforzi necessari per contenere gli effetti negativi della crisi sull’occupazione e sul
reddito dei lavoratori, e contemporaneamente, si adottino misure straordinarie per frenare la recessione e sostenere un rilancio della domanda interna e dell’economia”.

Secondo i sindacati, “pur avendo apprezzato la tempestività della Giunta regionale nell’insediare il tavolo sulla crisi, attendiamo che lo stesso produca misure a sostegno del
sistema produttivo e interventi di tutela per le fasce più deboli dei lavoratori”. “E’ necessario – concludono – che anche a livello nazionale la discussione in corso sui
provvedimenti del Governo si concluda rapidamente con la definizione di interventi adeguati alla gravità della crisi, come richiesto dalle confederazioni Cgil, Cisl e Uil, a
partire dalla risorse per gli ammortizzatori per il 2009”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento