Pesca: Dopo gli accordi presi con l’Egitto, Zaia propone lo stesso modello ad altri paesi del Mediterraneo

Pesca: Dopo gli accordi presi con l’Egitto, Zaia propone lo stesso modello ad altri paesi del Mediterraneo

Alessandria D’Egitto – “Vogliamo esportare il modello di questo accordo sulla pesca con l’Egitto negli altri Paesi dell’area mediterranea, estendendolo anche al campo agricolo”. Lo afferma
il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia, salito a bordo del peschereccio ‘Luna rossa‘ ormeggiato al porto d’Alessandria d’Egitto insieme all’omologo egiziano Amin Abaza. I due
ministri, stringendo sotto i flash dei fotografi le reti usate dai pescatori per pescare il gambero rosso, hanno celebrato l’accordo tra il Distretto della pesca di Mazara del Vallo (Trapani) e
il governo egiziano.   

“Questo accordo – prosegue Zaia – conviene sia all’Italia che all’Egitto. Per noi i benefici vengono dal punto di vista economico, imprenditoriale e anche sociale, se pensiamo che a bordo dei
pescherecci lavorano addetti egiziani a cui offriamo occupazione, evitando così il problema dell’immigrazione in Italia”.   
“Mentre all’Egitto – continua Zaia – noi insegniamo tecniche di pesca e mettiamo a disposizione tecnologia all’avanguardia”.
  
“La pesca italiana si internazionalizza, commenta il ministro, sulla scia di rapporti con l’Egitto che si stanno consolidando in numerosi campi. Anche dall’incontro avuto oggi con il ministro dei
Trasporti egiziano, Mohamed Lofty Mansur, è stata ribadita l’importanza di sviluppare il ‘corridoio verde’ di transito delle merci agro-alimentari tra l’Egitto verso l’Europa, con il ruolo
ponte dell’Italia. In particolare al porto di Venezia è stato riconosciuto il ruolo di punto di arrivo delle merci dirette in Europa”.   

“Con l’Italia – osserva il ministro dell’Agricoltura egiziano Abaza – abbiamo molti progetti di collaborazione in atto e sicuramente questo ultimo accordo sulla pesca porterà ai nostri
operatori l’esperienza e know-how italiano”.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento