Per la salvaguardia della natura «Capitalizzare l'ambiente»

Mercoledì 24 ottobre, nonostante il parere negativo di molti stati membri, la Commissione Europea ha dato il via libera all’importazione di 4 nuovi alimenti ogm: una barbabietola
e tre varietà di mais.

Dieci giorni prima l’Aper (Associazione dei produttori di energia rinnovabile), in collaborazione con i ricercatori del dipartimento di Ingegneria elettrica dell’Università di
Padova, ha pubblicato i risultati dello studio sui costi di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, dal quale è emersa la difficoltà degli operatori nel condurre
a termine i progetti di investimento intrapresi
e che un quadro normativo frammentato e non sempre chiaro si traduce in un incremento di costi per gli investitori stessi.

In una fase in cui è sempre più evidente la necessità di una riconversione ecologica dell’economia e dell’integrazione tra ambiente ed attività economiche,
questi elementi devono essere considerati come fattori problematici e contradditori che invitano ad una riflessione importante sulla direzione migliore da seguire.

In questo contesto, i meccanismi economici sostenibili, il ruolo dell’agricoltura biologica e delle energie rinnovabili, il connubio tra economia, etica ed ambiente saranno alcuni dei temi
trattati nel V Forum Internazionale dell’Informazione per la Salvaguardia della Natura organizzato da Greenaccord, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, che si
terrà a Monte Porzio Catone (Roma) dal 7 al 10 novembre 2007 presso il Centro Congressi di Villa Mondragone.

In particolare, dopo il saluto del presidente di Greenaccord Gian Paolo Marchetti e gli interventi del Professor Andrea Masullo e del Professor Robert Costanza, nella
sessione pomeridiana di mercoledì 7 novembre presieduta dal Segretario Generale del WWF Michele Candotti, si discuterà di meccanismi economici sostenibili.

Paolo Pietrogrande, presidente di Atmos Holding e Vincenzo Ferrara, Responsabile Enea Ambiente e Clima, discuteranno di “Nuovi scenari di investimento sulle fonti
rinnovabili”
e “Valutazione economica degli impatti del Cambiamento Climatico”. Successivamente Stefano Masini, responsabile area ambiente, territorio e consumi di Coldiretti,
discuterà sul “Futuro alimentare al bivio tra ogm e agricoltura biologica”.

Giovedì 8 novembre ci saranno gli interventi di Friedrich Hinterberger, Presidente del Seri, Laura Castellucci, Professoressa di Economia Politica all’Università di Roma Tor
Vergata, Innocenzo Cipolletta, Presidente Ferrovie dello Stato, Antonio Tricarico, Direttore Campagna per la riforma delle Banca Mondiale, Leonardo Becchetti, Professore straordinario di
Economia Politica presso la Facoltà di Economia all’Università Tor Vergata di Roma.

Le tematiche relative all’agricoltura biologica e alle fonti di energia rinnovabile saranno riprese venerdì 9 novembre, quando, tra le altre, sarannno riportate le esperienze di
Ecor Spa, Coop, Libera Terra, Novamont e Solahart.

Il presidente di Ecor Fabio Brescacin relazionerà su “Ecor e lo sviluppo dell’agricoltura biologica e biodinamica: connubio tra economia, etica ed ambiente”; il presidente
di Libera Terra Davide Pati discuterà della “Riconversione di “capitali sporchi” al recupero ambientale e sociale”; Fabrizio Ceccarelli, responsabile linea
bio-logici Coop, parlerà “dell’impegno della grande distribuzione nella sensibilizzazione del consumatore”; Adrea di Stefano, responsabile relazioni esterne di Novamont
descriverà gli “Scenari di investimento nel settore della bioplastica”; Gaio Croci, per Solahart, discuterà delle “Prospettive di sviluppo nel solare
termico”.

Il Forum, che sarà chiuso sabato 10 novembre dal Professor Walden Bello, Premio Nobel Alternativo nel 2003 e Direttore Esecutivo del “Focus on the Global South”,
costituirà un fondamentale spunto di discussione sul rapporto tra economia e ambiente e sui futuri sviluppi di un sistema di sviluppo economico sostenibile, nel quale gli investimenti in
agricoltura biologica ed in energie rinnovabili giocheranno un ruolo determinante.

Il V Forum Internazione dell’Informazione per la Salvaguardia della Natura è un evento realizzato con la Partnership di:

Fondazione Monte Paschi Siena, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Provincia di Roma, Regione Lazio, Acri

Patrocini:

Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Provincia di Roma, Comune di Monte Porzio Catone, ODG Nazionale, FNSI,
Segretariato Sociale Rai, WWF

Sponsor:

FS, Coop, Merck Sharp and Dome, Acqua Minerale Lauretana, Coldiretti, Bcc Rocca Priora

Sponsor tecnici:

Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, ESRI Italia, Novamont, ECOR, Morpier, Libera Terra

Media Partner:

Repubblica.it, Rai 3, Rainews 24, Tempo Economico, Ansa Ambiente, IPS, Valori, RDS

Leggi Anche
Scrivi un commento