Nutrimento & nutriMENTE

Per la Giornata Mondiale del Pane, Fiesa-Assopanificatori Confesercenti in piazza con ‘Il Pane della Pace’

Per la Giornata Mondiale del Pane, Fiesa-Assopanificatori Confesercenti in piazza con ‘Il Pane della Pace’

By MaurizioCeccaioni

Fiesa Assopanificatori Confesercenti in piazza a Ferrara con ‘Il Pane della Pace’ per la Giornata Mondiale del Pane, tra rischio chiusura e licenziamenti

di Maurizio Ceccaioni

Nella Giornata Mondiale del Pane indetta per domenica 16 ottobre, l’associazione di categoria Fiesa Assopanificatori Confesercenti sarà presente ai massimi livelli alle ore 10 sul sagrato della Cattedrale di San Giorgio Martire (il Duomo di Ferrara), per l’iniziativa ‘Il Pane della Pace’ che, come ricorda il presidente Davide Trombini, «Sarà un momento per evidenziare sia il grande patrimonio della panificazione italiana con produzioni d’eccellenza e di primissima qualità, sia la grave situazione che sta vivendo la categoria a causa dell’aumento dei costi di produzione».

Pagnottine di pane integrale

Tra i temi proposti nell’occasione al pubblico, la grave situazione che sta vivendo tutto il comparto della panificazione che, allo stato dell’arte – come tutti noi possiamo toccare quotidianamente con mano – in pochi mesi ha subito abnormi aumenti di elettricità e gas. Ma non solo per la perdurante siccità che ha segnato il 2022 limitando la produzione idro/termoelettica, perché in seguito alla guerra d’aggressione della Russia contro l’Ucraina (tra i principali fornitori delle materie prime usate nel settore), sono lievitati non naturalmente anche altri prodotti come le farine per la panificazione e i combustibili. Così al coro di tutti i comparti produttivi italiani e a quello delle famiglie, si uniscono le migliaia di lavoratori che quotidianamente e tra tanti sacrifici, producono una delle eccellenze del nostro Paese com’è il pane, in tutte le sue variegate forme e tipologie.

Una serie di forti rincari già iniziata prima dell’invasione dell’Ucraina il 24 febbraio 2022, a cui ha poi fatto seguito un’ulteriore fiammata dei prezzi certificata dai vari osservatori statistici, Istat in primis. Come ricorda in una nota stampa il presidente Fiesa-Assopanificatori Confesercenti Davide Trombini, «Il 2022 è iniziato con i prezzi all’ingrosso delle farine di grano tenero in costante aumento, che hanno segnato rispetto al 2021, aumenti del 51% e del 45% nei mesi di agosto e settembre».
L’iniziativa ferrarese di Fiesa Assopanificatori Confesercenti non sarà solo un sipario per «Dare il giusto riconoscimento a questo importante alimento», precisa Trombini, ma è nata principalmente per mettere in risalto le difficoltà che stanno vivendo i panificatori, che si trovano a dover scegliere se chiudere (magari temporaneamente), o aumentare i prezzi per evitare tagli alla produzione e licenziamenti. «Per questo – conclude Davide Trombinicogliamo l’occasione di questa giornata per rivolgere un vivo appello alle forze politiche tutte e al futuro Governo, affinché si esca dalle misure tampone per contrastare il caro energia e si metta mano al riconoscimento strutturale del delta del prezzo dell’energia, sterilizzando gli aumenti rispetto al primo semestre 2021».

Pane di Monreale cotto a legna

A ‘Il Pane della Pace’ parteciperanno oltre a Davide Trombini, i vertici nazionali di Assopanificatori. Con loro in Piazza della Cattedrale, anche il presidente Fiesa Confesercenti Daniele Erasmi, il coordinatore nazionale Gaetano Pergamo e i vicepresidenti Assopanificatori Vinceslao Ruccolo e Benvenuto Pagnoni. Nell’occasione sarà allestita la Mostra dei Pani d’Italia, provenienti dalla Sicilia (Messina e Agrigento), Basilicata (Matera), Puglia (Foggia e Monte Sant’Angelo), Emilia-Romagna (Ravenna e Modena), oltre a diverse realtà di Abruzzo, Molise, Campania, Lazio, Lombardia e Marche.

La Mostra dei Pani d’Italia sarà inaugurata da Matteo Fornasini, assessore al Commercio e Turismo del Comune di Ferrara, assieme al Vescovo di Ferrara, Mons. Gian Carlo Perego, che benedirà i panini appositamente realizzati per ‘Il Pane della Pace’e prodotti con farina di Triticum Monococcum, comunemente noto come grano (o farro) monococco; una varietà di grano antico originario del Medioriente a basso tenore di glutine. Panini poi distribuiti alla cittadinanza dietro a una piccola donazione, e il ricavato sarà devoluto alla Caritas Diocesana.

Come iniziativa parallela, in ogni parrocchia della città di Ferrara i panificatori di Confesercenti consegneranno una pagnotta di pane, perché, durante la messa domenicale nella Giornata mondiale del pane, si ricordi ai fedeli la valenza sociale e religiosa di questo alimento antico.

La Giornata Mondiale del Pane è la diretta emanazione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione indetta dalla FAO nel 1981 per commemorare la sua fondazione (Québec, 16 ottobre 1945). Dal 2006 in questa occasione ricorre anche a Giornata Mondiale del Pane, per ricordare e celebrare un nutrimento di base per centinaia di milioni di persone.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: