Parte da Roma a Palazzo Rospigliosi la Campagna sui Vini d'Abruzzo

«Note di Piacere» è questo il nome dato alla campagna di comunicazione dedicata al vino d’Abruzzo e voluta dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Abruzzo e
dall’Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo, Arssa.

«Una campagna che nasce dalla volontà di promuovere i vini a denominazione di origine della regione, in particolare del Montepulciano d’Abruzzo, vero e proprio vino simbolo del
nostro territorio – racconta Marco Verticelli, Assessore all’Agricoltura Regione Abruzzo – attraverso un’operazione di alto profilo e di grande impegno, resa possibile anche dalla fattiva
collaborazione di tutti i rappresentanti della filiera, soprattutto i Consorzi di Tutela dai quali abbiamo ricevuto un significativo contributo nell’individuazione di una comune
strategia».

Strategia che vedrà i vini abruzzesi protagonisti in ben 6 città italiane: Roma, Milano, Torino, Verona, Firenze e Bologna. Si parte dalla Capitale con una grande degustazione
pubblica (ingresso libero) nei suggestivi saloni di Palazzo Rospigliosi (via XXIV Maggio, 43 – domenica 3 febbraio, dalle ore 16.00 alle 21.00) cui faranno da cornice due degustazioni guidate
(solo su prenotazione) da grandi firme del giornalismo enogastronomico nazionale (info e prenotazioni 06 45491984 – 06 99705682).

Ben 80 produttori e 160 etichette racconteranno una delle più importanti realtà vitivinicole italiane, forti di una storia testimoniata da Ovidio, Polibio e Plinio il Vecchio, e
di un’attualità che vede l’Abruzzo tra le prime 5 del nostro Paese con oltre 1 milione di ettolitri di vino Doc (8%), provenienti da un territorio incastonato tra l’Adriatico e le
montagne del Gran Sasso e della Maiella, nel più grande sistema di aree protette d’Europa.

Né va dimenticato che il Montepulciano d’Abruzzo è da due anni (fonte AC Nielsen) il leader assoluto nelle vendite nella Gdo con ben 13 milioni di bottiglie che finiscono sulle
tavole degli italiani, con un rapporto qualità/prezzo che costituisce uno dei fiori all’occhiello della produzione enologica abruzzese.

Altrettanto interessante è il posizionamento sui mercati esteri: dei 100 milioni di bottiglie prodotte ogni anno, infatti, circa la metà prendono la via dell’export con una
particolarmente in Germania (23%), Stati Uniti (22%) e Canada (10%), con crescita importante in Gran Bretagna, nei Paesi del nord Europa e nel mercato asiatico.

Intanto attraverso la campagna «Note di Piacere», ideata e curata dall’agenzia di comunicazione Ideamorphosy, gli ottimi vini abruzzesi andranno a presentare le loro indubbie
qualità agli enoappassionati delle 6 città italiane scelte come teatro delle degustazioni.

«Con questa iniziativa intendiamo presentarci ad appassionati ed operatori – continua l’Assessore all’agricoltura Marco Verticelli – ed invitarli a conoscere e vivere il nostro
territorio, partendo magari dall’Enoteca Regionale d’Abruzzo, situata nello storico Palazzo Corvo di Ortona, dove è possibile degustare ed acquistare i nostri vini seguiti dalla cortese
professionalità dei sommelier dell’Ais Abruzzo».

Leggi Anche
Scrivi un commento