Papa alla Sapienza, solidarietà di Legambiente ai docenti

Non sono cattivi maestri, Legambiente esprime una forte e affettuosa solidarietà a Marcello Cini e agli altri fisici e scienziati dell’Università La Sapienza di Roma che sono
stati additati come «cattivi maestri», «censori», quasi terroristi, per la sola colpa di aver voluto esprimere – con la massima civiltà – un dissenso
sull’opportunità di invitare il Papa all’inaugurazione dell’anno accademico.

Si può essere d’accordo o in disaccordo con quella lettera. Ma l’aggressione di cui sono stati fatti oggetto è anche un preoccupante segno di intolleranza verso l’autonomia e la
liberta scientifica. Non sono affatto cattivi maestri, non hanno gettato fango sul nostro paese, non dovrebbero tacere per i prossimi venti anni: sono, al contrario, tra le migliori
intelligenze di questo paese, sono uomini e donne che hanno dato credibilità e onore alla ricerca scientifica in questo Paese, pur nella miseria dei finanziamenti pubblici e privati e
spesso resistendo al malgoverno delle istituzioni pubbliche.

Legambiente, che si è spesso trovata in disaccordo con le acritiche apologie della scienza e della tecnologia, non dimentica che il proprio ambientalismo ha le proprie radici anche in un
pensiero scientifico libero, indipendente, critico. Questo è un grande valore da difendere.

Leggi Anche
Scrivi un commento