Ogni giorno si perdono 23 ettari di terreno coltivabile

Ogni giorno si perdono 23 ettari di terreno coltivabile

23 ettari di terreno coltivabile, circa 33 campi da calcio. Questa l’estensione di terreno coltivabile che ogni giorno viene assorbita dal deserto, con perdite alimentari sempre maggiori.

A sottolinearlo, una ricerca del Globail Soil Forum, gruppo di scienziati protagonisti della Settimana del
suolo
di Berlino.

Per gli studiosi, la situazione è grave: oltre alla desertificazione, bisogna tenere conto dell’urbanizzazione (5,5 ettari/minuto) e del semplice degrado (10 ettari/minuto).

Nonostante i progressi tecnologici, il 90% del cibo consumato arriva dal terreno: perciò, la perdita progressiva di terre coltivabili aumenta la povertà e rende più
difficile un adattamento positivo ai cambiamenti climatici.

Perciò, ha concluso la Global soil week, politici e protagonisti della società civile devono rendere una priorità la protezione del suolo.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento