OGM: Commissione Ue contro maggioranza degli europei

«Ancora una volta la Commissione Europea decide di autorizzare la commercializzazione di un prodotto transgenico benché la maggioranza dei paesi membri abbia già espresso la
propria contrarietà: un fatto molto grave – commenta Mario Capanna, Presidente della Fondazione Diritti Genetici – che dimostra in modo evidente come alcuni tecnocrati si sostituiscano
nella decisione alla volontà dei popoli europei che attraverso i loro governi hanno espresso a più riprese e in più sedi la loro contrarietà a una alimentazione
contenente ogm».

«Questa scelta è offensiva nei confronti della volontà democratica che si sta manifestando in maniera consistente nella consultazione nazionale in corso in Italia promossa
dalla Coalizione «Italia Europa – liberi da Ogm» – ha continuato Capanna – e pone un problema di legittimità democratica sostanziale della Comissione stessa. Per questa
ragione nei prossimi giorni daremo vita a una iniziativa pubblica che renderà evidente come le decisioni della Commissione europea non solo prescindano dalla volontà democratica
dei popoli europei ma siano anche prive di una attenta valutazione di carattere scientifico».

Leggi Anche
Scrivi un commento