Nizza premiata per il suo verde: Medaglia d’Argento del TCV

Nizza premiata per il suo verde: Medaglia d’Argento del TCV

Il TCV (Trophées du Cadre de Vie) organizzato dalla Fimbacte giunto alla sua 20.a edizione,  nella  riunione tenutasi in ottobre a Parigi, nel fare il punto sui progetti realizzati per rendere più confortevole la vita degli abitanti dei centri urbani francesi, su 85 dossier presentati, ha assegnato a Nizza la Medaglia d’Argento per la “Promenade du Paillon”: il polmone verde nel cuore della città, inaugurato due anni fà. Si tratta di un riconoscimento importante che premia la instancabile linea perseguita dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco-deputato Christian Estrosi per fare della capitale della Costa Azzurra una città, da sempre riconosciuta in tutto il mondo per il suo dolce clima, una delle destinazioni da privileggiare per le proprie qualità ambientali (vedi oltre al verde il crescente aumento, con relative colonnine di ricarica, delle auto elettriche e quello delle centinaia di bici azzurre con chilometri di piste ciclabili) oltre che per le sue iniziative – leggi: cittadella della Sanità attorno al complesso ospedaliero Pasteur- alfine di rendere sempre più agevole, incrementando anche la promozione sportiva, la vita  dei  propri residenti e dei villeggianti.
Tornando a parlare della “Promenade du Paillon” che è venuta ad affiancare la famosa “Promenade des Anglais”, sulla quale sono state piantate di recente altre nuove palme, va detto che è stato calcolato che ogni giorno essa è frequentata da circa 15 mila persone che nei fine settimana raddoppiano, questo per non parlare del periodo delle manifestazioni, che qui sono numerose, e dove il loro numero di essi  si moltiplica in modo esponienzale.
Il Paillon occupa un’area di 12 ettari  con 40 mila metri quadrati di spazio occupato da 1600 alberi. 6 mila arbusti e 50 mila tra graminacee e resistenti. Il tutto arricchito da 128 getti d’acqua su un magnifico specchio  acquatico ai quali vanno aggiunti 576 condotti per formare della  speciale nebbia avvolgente, molto ricercata dagli amanti della fotografia.
In ogni angolo con appositi cartelli è indicata la provenienza delle piante che contornano il manto verde, cioè da quali continenti esse provengono e che hanno le stesse caratteristiche climatiche della Costa Azzurra. Lo spettacolo dei colori nel periodo della fioritura, ma anche in altre stagioni, è unico. Passando tra questi angoli che attorniano il parco, ricoperti con pezzi di corteccia per impedire alle piante di seccarsi, ti senti lontano dal centro dinamico urbano, mentre il sole illumina tutto.
Intanto proseguono con alacrità i lavori della seconda linea del tram che congiungerà il porto con l’aeroporto, percorrendo in sotterranea il centro città. Tra le novità della linea oltre ad essere, nel lungo tratto percorso in superfice, ricoperto da centinaia d’alberi,  c’è l’alimentazione, che come a Bordeaux, anziché aerea sarà fornita da una terza rotaia, con grande beneficio per il paesaggio.
Come si vede a Nizza, dove con un’euro si va con i mezzi pubblici da un capo all’altro della città, non ci si stanca mai e il Comune fa il possibile per renderla più bella e attrattiva.
Bruno Breschi
Corrispondente dalla Costa Azzurra
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento