Newsfood Salute: che cosa fa il sessuologo?

Newsfood Salute: che cosa fa il sessuologo?

Newsfood Salute: che cosa fa il sessuologo?

In presenza di situazioni complesse relative alla sfera sessuale, meglio affrontarle insieme a un professionista


Salute: che cosa fa il sessuologo?

L’idea di iniziare un percorso di psicoterapia per trattare disturbi come ansia o depressione, oppure affrontare momenti difficili come un lutto, la perdita del lavoro o una separazione, è piuttosto familiare alla maggior parte delle persone. Occuparsi di situazioni complesse relative alla sfera sessuale insieme a un professionista è invece un pensiero che forse mette molti a disagio. Chiedere aiuto è spesso complicato, e lo diventa ancora di più quando il problema è legato a un aspetto delicato come la sessualità. Scoprire che cosa fa un sessuologo può contribuire a mettere più a proprio agio su questo tema, spezzando il tabù che ancora lo circonda.

 

Chi è il sessuologo

Il sessuologo è un professionista in campo medico o psicologico specializzato in salute e problemi riguardanti la sfera sessuale. Il suo ruolo consiste nell’aiutare i pazienti a esplorare le ragioni alla base del disagio nella loro vita sessuale. Si occupa di diverse problematiche, come perdita della libido, disfunzioni erettili, vaginismo e dolore durante i rapporti sessuali, divergenze all’interno della coppia per quanto riguarda il sesso, e molto altro. Durante un percorso di psicoterapia con un sessuologo, i pazienti acquisiscono strumenti pratici ed emotivi per gestire al meglio i problemi della vita intima, ritrovando serenità e soddisfazione. 

 

Quando consultare un sessuologo?

Si può essere portati a pensare che soltanto chi ha seri problemi debba vedere un sessuologo, ma questo tipo di consulto è adatto a chiunque ne senta il bisogno. Trattandosi di una sfera tra le più intime e personali, sta alla persona interessata decidere quando è il momento di ottenere supporto. Quando si prova disagio legato alla propria vita sessuale per qualsiasi ragione, si può cercare assistenza da un terapeuta specializzato in sessuologia anche online attraverso il servizio Serenis, che ospita diversi professionisti idonei a guidare i pazienti in questo percorso. La terapia online può essere preferibile perché garantisce la massima discrezione, oltre a permettere di comunicare senza spostarsi dalla sicurezza della propria abitazione e di sentirsi così più a proprio agio. Oltre a quelli già citati, alcuni dei problemi per cui ci si può rivolgere a un sessuologo includono ansia o paure relative al sesso, difficoltà nel raggiungere l’orgasmo, trauma legato a esperienze passate, dubbi relativi alla propria identità sessuale o di genere, e altri ancora. La terapia con un sessuologo può essere individuale o di coppia. È frequente, infatti, rivolgersi a un professionista per problemi nella relazione legati al sesso, difficoltà legate a uno squilibrio della libido tra i due partner, oppure per superare un episodio di infedeltà. 

 

Come funziona la terapia con un sessuologo

Durante la terapia con un sessuologo è possibile apprendere come comunicare sinceramente dubbi, problemi ed emozioni legati alla sfera sessuale. Ciò diventa poi utile anche quando ci si rapporta a potenziali partner, sia all’interno di una relazione che nel caso di frequentazioni occasionali, imparando a esprimere chiaramente i propri desideri e i propri limiti. Il sessuologo potrebbe prescrivere alcuni esami medici per escludere eventuali patologie fisiche alla base delle difficoltà riscontrate. Spesso fanno parte della terapia anche esercizi pratici da svolgere a casa, da soli oppure insieme al partner, mirati ad affrontare e superare ciò che impedisce di avere una vita sessuale felice.

Quando i problemi riscontrati dal paziente non dipendono da malattie, ad esempio la vulvodinia, la terapia con un sessuologo mostra generalmente un’ottima efficacia nel migliorare la situazione. Molto dipende comunque dalla volontà del paziente di aprirsi e comunicare in modo onesto: in assenza di questo prerequisito è più complesso avere successo nel percorso di terapia. Allo stesso tempo, è necessario seguire i consigli ricevuti dal sessuologo, fare gli esercizi proposti e utilizzare le tecniche e strategie suggerite per ottenere un miglioramento duraturo. 



   

Redazione Newsfood.com
Nutrimento & nutriMENTE
Area Salute

Leggi Anche
Scrivi un commento