Natale ed alimentazione, dieci regole contro lo stress

Tavola di Natale

Tavola di Natale

Natale: buona alimentazione, ma anche stress. Per molti infatti, le prossime feste natalizie portano con sé la tensione del regalo e la paura di mangiare troppo.

Per conciliare Natale e salute, ecco i consigli della dottoressa Serena Missori. Endocrinologa e nutrizionista, la dottoressa, in collaborazione col Consulcesi Club, offre un decalogo anti stress.

  • No al digiuno pre cenone. E’ controproducente: provoca una voracità esagerata, che fa accumulare scorte di grasso e mangiare di più.
  • Il moto di Natale. Contro eccessi e simili, 15 minuti di attività fisica nei giorni dove il piatto è più pesante.
  • Preparati contro lo stress. Per cominciare basta dire no ad impegni non voluti e trovare momenti di pausa, magari con la meditazione o lo yoga.
  • Brindisi moderati. Ok al bicchiere a Natale e Capodanno, ma calma negli altri giorni. E poi, bere almeno due litri d’acqua
  • Proteine? Si grazie. E’ bene, durante le feste, assumere la dose giusta, magari iniziando al mattino.
  • Cibi promossi 1: acqua e limone. Il mix, consumato tra una portata e l’altra, favorisce la digestione.
  • Cibi promossi 2: cioccolata. La cioccolata a Natale è sempre benvenuta, specie se è quella fondente e al peperoncino. Un momento di dolcezza, che attiva il metabolismo e favorisce la perdita di peso
  • Cibi promossi 3: lo zenzero. Ha proprietà digestive e favorisce l’assorbimento dei cibi, ottimo nei momenti di pasti extralarge.
  • Cibi promossi 4: la frutta secca. Protagonista dei pranzi di Natale, favorisce un senso di sazietà e di gratificazione. Da non trascurare i nutrienti come vitamine, minerali, acidi grassi ed omega 3.
  • Si compagnia, no abbuffata. In fondo, la migliore strategia è divertirsi con parenti ed amici, evitando di usare il cibo come riempitivo.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore,  la redazione e la proprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento