Mozzarella blu: I discount vendono il 14% delle mozzarelle

Mozzarella blu: I discount vendono il 14% delle mozzarelle

Gli italiani consumano in un anno ben 164 milioni di chili di mozzarelle acquistate nel 39% dei casi nei supermercati, per il 26% negli ipermercati, per il 14% nei discount e per il 21% nel
dettaglio tradizionale o nelle superette. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Ismea nel 2009 in riferimento a quanto riferito il comandante dei Nas, Cosimo
Piccinno sul fatto che i carabinieri dei Nas stanno sequestrando in tutta Italia le mozzarelle “provenienti dalla filiera della Germania”, per ora “solo nei discount”.   

Secondo il Ministero della Salute sono infatti in corso sequestri su tutto il territorio nazionale delle mozzarelle a marchio “Land” (vendute da Eurospin), “Lovilio” (vendute da Lidl) e “Malga
Paradiso” (vendute da MD discount), tutte prodotte in Germania dalla ditta Milchwerk Jager Gmbh & Co.   

In una situazione in cui circa la metà delle mozzarelle vendute in Italia è prodotta con latte straniero o addirittura cagliate “é importante – sottolinea la Coldiretti – la
decisione del ministro della Salute, Ferruccio Fazio, di convocare d’intesa con il ministro per le Politiche Agricole, Giancarlo Galan, un tavolo tecnico per affrontare le problematiche legate
alla tracciabilità della filiera e all’etichettatura degli alimenti”.

Negli ultimi anni con la mobilitazione a favore della trasparenza dell’informazione, la Coldiretti è riuscita a ottenere l’obbligo di indicare la provenienza per carne bovina, ortofrutta
fresca, uova, miele, latte fresco, pollo, passata di pomodoro, extravergine di oliva ma ancora molto resta da fare con l’etichetta che è anonima per circa la metà della spesa: dai
formaggi ai salumi, dalla pasta ai succhi di frutta.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento