Maxitruffa alimentare. Arresti in tutti Italia, Spagna ed Andorra

Sette persone, con domicilio in Sicilia e Lazio, ma anche in Spagna ed Andorra, arrestate.

Questo il bilancio di un operazione dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Como che ha portato alla scoperta di una truffa alimentare di dimensioni
internazionali.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’ organizzazione aveva costituito una società fittizia, l’ “Italia-Suisse”, che contattava aziende italiane, francesi, spagnole e tedesche
per acquistare grandi quantitativi di carne che poi non pagava.

Il saldo della merce doveva infatti avvenire entro 30 giorni ma, al momento del saldo, i rappresentanti si dileguavano.

Pur avendo sede a Como, la banda poteva contare su un sistema di favoreggiamento con radici fino al Lazio ed è stata in grado di mettere in piedi un giro d’affari di 10 milioni di Euro,
6 colpi accertati con 1200 tonnellate di carne sottratte.

Le indagini sono iniziate su denuncia di un azienda francese, vittima dell’ imbroglio, ed hanno avuto una svolta con il sequestro avvenuto a San Vito lo Capo, in Sicilia, di valigie
appartenenti ai capi dell’organizzazione.

Questi, insieme agli altri arrestati, dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla truffa internazionale e al riciclaggio.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento