Maroni: “Entro Natale il Codice delle autonomie in Consiglio dei Ministri

 

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha incontrato ieri a Como i presidenti delle province della Lombardia per discutere i temi della sicurezza.

«Il mio obiettivo – ha spiegato Maroni – è quello di vedere le migliori prassi e gli esempi di efficienza dei territori nell’affrontare un problema e poi utilizzarle a
livello nazionale. Per questo ho incontrato i presidenti delle province lombarde che possono dare un contributo con le loro proposte, sia nel campo della sicurezza sia in altri campi,
come quello delle infrastrutture e del patto di stabilità degli enti locali». I presidenti delle provincie lombarde formeranno «una specie di ‘focus group’ per
definire nuove regole su sicurezza e protezione civile».

Da tempo – ha ricordato Maroni – mi confronto con i presidenti delle province ma anche con i sindaci. Anche oggi ho ricevuto consigli molto utili sulla sicurezza e sul controllo del
territorio. E’ necessario riprendere il controllo sociale, attraverso il coinvolgimento dei cittadini come c’era una volta nei paesi, che in questi decenni si è molto
allentato».

E’ una politica ispirata da una «visione strategica della sicurezza integrata o integrale, con tutti i soggetti del territorio, in primo luogo i sindaci», ha spiegato il
ministro.

Sempre a proposito di sicurezza Maroni ha ricordato la costante opera di contrasto alle associazioni mafiose della polizia e dei carabinieri.

Le forze dell’Ordine «stanno facendo un lavoro eccezionale e non solo eccellente. Ogni giorno – ha detto Maroni – vengono inferti colpi durissimi alla criminalità
organizzata anche grazie agli interventi legislativi. Non c’è solo l’attività importante di caccia al latitante, ma anche quella di aggressione ai patrimoni mafiosi.
In questo settore siamo all’avanguardia nel mondo».

Maroni ha ricordato che con i prossimi provvedimenti legislativi sulla sicurezza saranno messi a disposizione dei magistrati altri strumenti per aggredire meglio i patrimoni della
mafia.

Il Codice delle autonomie all’approvazione del Consiglio dei ministri entro Natale

Al termine della riunione, nell’incontro con i giornalisti, il titolare del Viminale ha annunciato che porterà «entro Natale, per una prima approvazione al Consiglio dei
Ministri, il nuovo Codice delle autonomie».

Essendo un collegato alla finanziaria – ha spiegato Maroni – dovrà essere approvato prima di Natale. Porterò la proposta di legge per il pacchetto delle autonomie al fine
di salvaguardare l’esistenza dei piccoli comuni al di sotto dei 5 mila abitanti con l’eliminazione della limitazione di due mandati per i sindaci. Inoltre nel pacchetto per le autonomie
proporrò più chiare competenze per le province, le norme per le città metropolitane e le competenze per la polizia locale».

Leggi Anche
Scrivi un commento