Mangiare cioccolato e dimagrire. Bello, ma falso

Mangiare cioccolato e dimagrire. Bello, ma falso

 

Mangiare alimenti deliziosi (in questo caso, il cioccolato) non solo non intaccando la linea, ma addirittura perdendo il peso in eccesso è il sogno di molti consumatori, ma
sembra essere destinato a rimanere tale. Questo è il messaggio dell’Office of Fair Trading (OFT) britannico, associazione di consumatori in lotta da tempo contro i vari
prodotti, spesso venduti on-line, che promettono risultati fenomenali ma privi di reale validità scientifica.

«Questi prodotti miracolosi si rivolgono a persone che cercano disperatamente di dimagrire – spiega Mike Haley sul quotidiano Daily Mail». Sono spesso inutili, ma possono
anche essere pericolosi, con ingredienti non testati per potenzialmente dannosi». Il fenomeno è serio: secondo stime prudenti, ogni anno circa 200.000 cittadini del Regno
Unito cadono vittima dei rimedi miracolosi; per la maggior parte (78%) sono donne, ma non mancano gli uomini, in cerca di terapie per combattere la calvizie o per aumentare
l’efficienza sessuale.

Nello specifico, l’OFT denuncia Slim-Choc, prodotto a base di barrette di «cioccolato dimagrante», dal costo di 37 sterline (circa 41 euro) per una fornitura di 40
giorni. Secondo i creatori, tale alimento porterebbe a perdere fino a 9 chili in 20 giorni, bruciando grassi e cellulite, senza aumento di attività fisica o riduzione del cibo
consumato durante i pasti. Il sogno di ogni goloso in lotta con la bilancia, in altre parole, peccato che tutto questo sia privo di basi scientifiche.

Come un altro prodotto miracoloso, il cuscino «Lipo-slim liposuction» in grado (secondo gli ideatori) di far dimagrire durante il sonno, succhiando dal corpo umano i grassi
in eccesso secondo un meccanismo simile alle radici dei vegetali, che succhiano l’acqua dal terreno. Anche qui, efficacia tutt’altro che garantita.

Matteo Clerici

 

Leggi Anche
Scrivi un commento