Maltempo: Confagricoltura, ingiustificabili aumenti dei prezzi al consumo

Maltempo: Confagricoltura, ingiustificabili aumenti dei prezzi al consumo

“Nonostante l’ondata prolungata di maltempo ed i possibili danni alle imprese agricole in molte zone d’Italia, non sono giustificabili eventuali aumenti dei prezzi al consumo dei prodotti
agricoli”. Lo sottolinea Confagricoltura, che mette in guardia da possibili speculazioni nella vendita al dettaglio.

“Che in inverno faccia freddo, piova e nevichi è normale e le imprese agricole sono attrezzate per affrontare la situazione – sottolinea Confagricoltura -. Ma quando gli eventi meteo
diventano ingestibili, assumendo caratteristiche di straordinaria intensità e virulenza le cose cambiano. Ma non sempre ciò è avvenuto nei giorni scorsi e comunque non
c’è un immediato rapporto causa-effetto sui prezzi. Si tenga presente che le aziende agricole spesso hanno contratti di fornitura con prezzi all’origine predefiniti”.

Oltre i danni, che in molti casi ci sono, ma che è prematuro stimare, si registrano anche aumenti dei costi per le aziende agricole. Quelli per il riscaldamento delle serre, della
logistica e dei trasporti per le consegne, per il mancato rispetto dei contratti con la GDO, laddove i raccolti sono persi o inferiori alle attese.

“Tutto ciò – rimarca Confagricoltura – si aggiunge ad una situazione di già grave difficoltà per le aziende agricole, a causa della crisi economica, il calo dei consumi, la
concorrenza estera”.

“Le emergenze devono far riflettere – sottolinea Confagricoltura. Bisogna investire in prevenzione. Gli agricoltori già lo fanno per i loro allevamenti, i magazzini, i silos, le
strutture; è bene che lo facciano anche lo Stato e gli enti preposti alla gestione collettiva assicurando concretamente la manutenzione delle opere irrigue, dei canali e dei corsi
fluviali”.

Leggi Anche
Scrivi un commento