Made in Italy: da Brennero prosciutti olandesi taglio Parma per Langhirano

Made in Italy: da Brennero prosciutti olandesi taglio Parma per Langhirano

Un carico di circa 1500 prosciutti “taglio Parma” proveniente dall’Olanda e diretto a Langhirano in provincia di Parma è stato scoperto al valico del Brennero durante al mobilitazione di
migliaia di allevatori e dei coltivatori della Coldiretti guidata dal Presidente nazionale Sergio Marini. Due prosciutti su tre di quelli in vendita in Italia proviene in realtà da maiali
allevati all’estero, ma nessuno lo sa perché non è ancora obbligatorio indicare in etichetta la provenienza della materia prima ha denunciato il presidente della Coldiretti Sergio
Marini nel sottolineare che si tratta di un inganno per i consumatori e di un danno per gli allevatori italiani.

Ma gli agricoltori della Coldiretti hanno anche potuto constatare che nonostante i recenti allarmi continua arrivare dalla Germania mozzarella diretta all’Emilia Romagna, Lazio e Veneto. Tra le
spiacevoli “sorprese”, oltre quella di un camion carico di pesto con scritte in italiano, ma proveniente dalla Germania, c’è anche quella di un tir, fermato e ispezionato dalle guardie di
finanza sotto il pressing degli agricoltori della Coldiretti proveniente dall’Olanda con un carico di circa 100 quintali di lattuga “tipica”.

Il camion frigo, diretto al mercato ortofrutticolo di Verona, è stato inseguito dalle auto civetta dagli agricoltori della Coldiretti. Niente di illegale, naturalmente, anche perché
l’etichettatura all’origine nell’ortofrutta è obbligatoria e consente di distinguere l’insalata fresca da quella che ha percorso migliaia di chilometri prima di arrivare sulle nostre
tavole, ma è per lo meno strano che la meta del prodotto sia proprio quella di tre province, Verona Venezia e Rovigo, tra le  più “verdi” d’Italia e, tra l’altro – continua la
Coldiretti –  patria della pregiata “insalata di Lusia” Igp. Da segnalare infine i fiumi di latte, in buona parte di provenienza tedesca, contenuti in autocisterne dirette in molte regioni
italiane, dalla Lombardia all’Emilia-Romagna dove si produce – conclude la Coldiretti – la grande maggioranza del latte italiano.

Coldiretti.it
Redazione NEWSFOOD.com + Web TV

Leggi Anche
Scrivi un commento