Lombardia: XIV Giornata in memoria dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Lombardia: XIV Giornata in memoria dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Cremona – Inizia a livello nazionale la tre giorni di iniziative promossa da “Libera. Associazioni, nomi, numeri contro le mafie“e “Avviso Pubblico” in occasione della XIV
Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie
, a Casal di Principe per il 15° anniversario dell’uccisione di don Peppe Diana; l’incontro con gli oltre
400 familiari di vittime di criminalità, provenienti da tutt’Italia e la grande manifestazione a Napoli da Piazza della Repubblica fino a Piazza del Plebiscito, dove verrà data
lettura di tutti i nomi delle vittime e si svolgeranno momenti di animazione culturale e seminari di approfondimento.

La Giornata della Memoria e dell’Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie e rinnova in nome di quelle vittime il suo impegno di contrasto alla criminalità organizzata.
Liberaper la XIV edizione ha scelto la Campania, ha scelto Napoli, città dalle mille contraddizioni, dai mille colori.

L’etica libera la bellezza. Riscattare la bellezza, liberarsi dalle mafie, è lo slogan che accompagnerà questa giornata, durante la quale si incontreranno a Napoli oltre 500
familiari delle vittime delle mafie in rappresentanza di un coordinamento di oltre 3000 familiari.

Saranno presenti rappresentanti delle Ong provenienti da circa 30 paesi europee. Anche a Cremona il nascente Comitato Promotore di “LIBERA“, in occasione di tale giornata, ha organizzato
un programma di iniziative in collaborazione e con il contributo della Provincia di Cremona Settore Politiche Sociali – Settore Economia, Istruzione, Formazione Professionale e Lavoro,
Commissione Provinciale Pari Opportunità, Centro Interprovinciale Servizi per il Volontariato, Comune di Cremona Assessorato alle Politiche Giovanili e Assessorato alle Pari
Opportunità. Una delegazione di studenti e di singoli cittadini del territorio provinciale saranno impegnati nel viaggio per la legalitàe partiranno il 20 Marzo per raggiungere
Napoli dove si terrà la manifestazione nazionale.

Per chi rimane il Comitato Promotore di “LIBERA” a Cremona ha proposto alle scuole di tutto il territorio provinciale un’azione semplice ma significativa da organizzare in concomitanza con
l’evento nazionale: l’esposizione di cartelli, pannelli o manifesti che riportino alcuni nomi delle vittime innocenti delle mafie allo scopo di ricordare la loro vita e il loro impegno.

Per tutta la cittadinanza il Comitato propone lo spettacolo teatrale “Poliziotta per amore”, scritto da Nando Dalla Chiesa e interpretato da Beatrice Luzzi, regia di Claudio Beccaccini, e per
continuare l’impegno oltre il 21 marzo, alcuni incontri pubblici per approfondire la conoscenza del fenomeno mafioso, presente e radicato anche nelle regioni del Nord, compresa la
Lombardia.

L’influenza delle organizzazioni criminali non è più limitata alle tradizionali zone d’insediamento; le enormi fortune acquisite con il traffico della droga vengono reinvestite nei
circuiti finanziari e penetrano nell’economia legale, nuove attività criminali danno vita ad un vorticoso giro d’affari, si stringono patti perversi con ogni forma di potere occulto e con
il sistema della corruzione.

Le mafie non sono solo un problema di ordine pubblico, né costituiscono un pericolo solo per le regioni meridionali come confermato anche dai dati nazionali rispetto alla consistente
presenza di infiltrazioni e radicamento mafioso nei nostri territori.

Esse rappresentano la più forte insidia alla convivenza civile, alla saldezza e alla credibilità delle istituzioni democratiche, al corretto funzionamento dell’economia. Esse
impediscono lo sviluppo della democrazia e il pieno esercizio dei diritti dei cittadini. All’impegno del Comitato per promuovere e costruire nel nostro territorio una cultura della
legalità, si affianca quello delle istituzioni, in particolare la Provincia di Cremona aderirà alll’Associazione “Avviso Pubblico. Enti e Regioni per la formazione civile contro
le mafie
“, la sede appropriata nell’ambito della quale rafforzare e qualificare l’impegno delle istituzioni locali nella lotta contro le mafie e per la legalità.

Leggi Anche
Scrivi un commento