Nutrimento & nutriMENTE

Les Étoiles de Mougins 2022 si è chiuso con Grande successo delle eccellenze italiane in Francia

Les Étoiles de Mougins 2022 si è chiuso con Grande successo delle eccellenze italiane in Francia

By Giuseppe

Les Étoiles de Mougins 2022, il prestigioso Festival internazionale della Gastronomia, si è chiuso con grande successo delle eccellenze italiane in Francia

“Les Etoiles de Mougins” , 100 chef da tutto il mondo, in visita nel padiglione Italying🇮🇹 , hanno potuto assaggiare le eccellenze italiane: cibi goduriosi e vini di alta qualità

Mougins, Cote d’Azur, 19 settembre 2022

Il quattordicesimo Festival internazionale della Gastronomia  Les Étoiles de Mougins si è chiuso con grande successo delle eccellenze di Italying🇮🇹

I dieci stand del padiglione Italia hanno ricevuto, oltre che l’interesse dei cento chef internazionali,  le visite e le onorificenze del Sindaco di Mougins e del Sindaco di Pietrasanta,  dei giornalisti di spicco di varie testate e di Barbara Lovato di Atout France, ente di promozione turistica della Francia all’estero.

Dalla Puglia al Piemonte, dalla Sardegna alla Sicilia, passando per la Liguria, ogni regione ha contribuito con le  proprie chicche, alla promozione del Made di Italy  nei settori food, drink e luxury, incontrando la  vivacità  del pubblico.

Momenti di grande emozione hanno suggellato  la consegna  brevi manu di un antico vaso canosino  al Sindaco di Mougins Richard Galy da parte del Comune di Canosa e degli chef de Lo Smeraldo, Giuseppe Spadavecchia e Fabio Domenico Di Gregorio,  seguito da uno scambio di doni  e dal conferimento del premio Excellence. 

Anche l’atelier dedicato alla preparazione delle orecchiette verdi alle cime di rapa è stato accolto dagli astanti con interesse, curiosità e golosi assaggi.

 

Espositori italiani a
“Les Etoiles de Mougins” 2022

 

CELSO

Bonino Celso seleziona i migliori  formaggi di montagna, in particolare quelli di provenienza delle valli bergamasche, affinandoli  in cantine umide, lavandoli con sale e acqua per rimuovere le muffe, voltandoli ogni due o tre giorni, con il tocco finale di una passatina di olio per preservarne la morbidezza, prima di lasciarli stagionare. 

Tra le prelibatezze proposte non mancano quelle piemontesi come il  Bra duro, oltre  alle tome di magra e al  Fontal orobico. Ma a catturare l’attenzione del pubblico è sicuramente  la toma gigante del Monte Corna, di grande impatto visivo 

Bonino Celso: +39 392/7918499; email:iformaggidicelso@virgilio.it

 

DEL TUFO

Cantina dal 1968 che lavora le migliori  uve di Dolcetto e, altre delizie enologiche piemontesi, tra cui il Dogliani di diverse tipologie, compreso il più raro,  chinato. 

Nel 2002 all’azienda agricola, di tradizione familiare,  si è affiancata anche l’eno-locanda  destinata all’ospitalità agrituristica che, tra i  borghi e i castelli incantevoli del patrimonio UNESCO delle Langhe,  regala soggiorni di puro relax, scanditi dai ritmi naturali della vita di campagna.

Bruno del Tufo:  0173/70692;  email: deltufo@deltufo.it

 

AXRIDDA

Lazienda agricola biologica Fossada affonda le origini nelle tradizioni di pastorizia e di lavorazione del formaggio,  tramandate fin dall’Ottocento, dal bisnonno ai giovani pronipoti della vivace famiglia Farci, tutt’oggi interamente  deputata alla causa.

Rino Farci e il papà Francesco allevano  un gregge ovino e caprino, di circa 400 unità, lasciato libero a pascolare sui prati di Escalaplano, intorno a Sa Trona, nel sud-est della Sardegna, ricchi di mirto e altre profumate erbe aromatiche,  come il rosmarino e il timo, che danno un tocco speciale  alla lavorazione del formaggio.

Il nome Axridda, argilla in sardo, ha ispirato infatti il brand e la specialità, ottenuta dalla lavorazione del formaggio a latte e pasta crudi, con stagionatura utilizzando l’argilla con un’antichissima tecnica e l’impiego dell’olio di lentisco.

Axridda è un presidio slow-food che viene esportato anche all’estero.  Ha partecipato infatti, con grande riscontro di pubblico,  anche al Chef World Summit presso il Grimaldi Forum di  Montecarlo.

Il passaparola da madre in figlio e i segreti degli avi, hanno dato origine inoltre a una recente  produzione dolciaria tutta con materie prime locali trasformate in loco: seadas, farcite di pecorino e miele di corbezzolo); pane saba, il cui colore scuro é dato dalla sapa di fichi d’india o di mosto d’uva, pabassinas (gustosissimi e friabili biscotti di pasta frolla ricchi di frutta secca, uvetta, mandorle , noci, per la festa di Ognissanti), bianchini e zippulas (tipiche zeppole di carnevale).

Rino Farci: +39 329/4472971; mail: rinofarci71@gmail.com

 

CUORE DI PUGLIA

Una selezione accurata di prodotti tutti di provenienza  pugliese,   venduti in Francia, nel pieno centro di Menton e, rigorosamente conservati nel totale rispetto delle regole organolettiche. Orecchiette, mozzarelle, pasta artigianale, conserve  e taralli sono esaminati come in un laboratorio biologico dall’occhio vigile di Pasquale Rosano che, tiene in equilibrio tradizione e cultura,  in una costante ricerca della perfezione del prodotto fresco e, non solo, da proporre sulle tavole dei Francesi.  

Pasquale Rosano: +33 650932092; mail:  cuoredipuglia3@libero.it

 

LO SMERALDO

Il ‘Luxury resort’ di Canosa di Puglia è senza dubbio l’azienda che ha inventato il banqueting di lusso. Con una tradizione che si rinnova di padre in figlio, il dottor Luciano Pio Papagno, patron illuminato, persevera con costanza una mission: essere speciali.
Guarda il video girato a Montecarlo – intervista a Papagno 

Luciano Pio Papagno: +39 3283381491; mail: info@losmeraldo.it

 

LA PASTA DI PAPÀ

Il pastificio nasce dall’esperienza di Angelo Losito, proprietario de ‘lOsto del Borgo Veji’,  a Torino, col desiderio di coccolare i clienti del suo ristorante con  prodotti di qualità e della tradizione piemontese, di fare assaporare la bontà delle materie prime, con semplicità e creatività.

Angelo Losito: +39 349/2109494;  email: trattorialosto@losto.it

 

ETNALY SHOP

Nasce nel 2020,  in piena pandemia,  con l’obiettivo di riunire circa 30 produttori del cono vulcanico dell’Etna e ripartire tutti insieme.

I produttori sono piccoli artigiani dell’enogastronomia, tutti rigorosamente a conduzione familiare. Il progetto Etnaly-Shop non è quindi un semplice e-commerce ma un canale che vuole raccontare la storia di questi artigiani e far conoscere, promuovendolo con le visite guidate, il territorio che caratterizza l’Etna, la sua storia ed i suoi frutti.

Luca Mauro Consoli: +393479330868; email: luca@etnaly.it

 

MARCO BONEA

Lo  Chef Marco Bonea è il rappresentante ufficiale della scuola alberghiera H.S.U. di Anzio, interessante college universitario, unico su territorio nazionale, in cui i ragazzi lavorano direttamente in struttura; dell’azienda Promotrade che si occupa di produrre e valorizzare l’enogastronomia del territorio e in particolare di quella laziale. 

Il suo grande ventaglio di prodotti spazia dai formaggi ovo-caprini dell’azienda Vecchio ovile a filiera completa, agli insaccati stagionati e affumicati naturalmente senza uso di additivi  chimici e conservanti i del  salumificio Gufrà di tradizione agro-pontina di Monte San Biagio e ancora alla carne di maiale senza additivi della Norcineria Lupi; dai  chicchi  di Mondicaffé,  selezionati da  direttamente nelle piantagioni, alle lavorazioni della liquirizia di Dolci Composizioni; dai  peperoncini di PepperUko (ben 21 tipi diversi)  all’olio bio-dinamico D.O.P. Orsi, 100% monocultivar di Trana.

Marco Bonea: +39 328/1792469; mail: bonea.mim@gmail.com

 

GIOSUÉ GILBERTO DI MOLFETTA

In poche parole: la Puglia nel cuore sempre! Giosuè è l’anima della cultura contadina pugliese che esporta i suoi saperi e le eccellenze canosine nel mondo. Maître  del Borgo Rosso Terra di Alezio-Li Foggi, Gallipoli,  masseria salentina settecentesca con suites di categoria superior in stile country chic, circondata  da una fitta rete di masserie e pajare diffuse a raggiera  nell’immensa distesa di uliveti, attorno ad una lussureggiante  piscina, immersa nel verde,  sorretta da imponenti colonne in pietra leccese. Il ristorante Il Bistrò del viaggiatore a km0 coccola l’esclusiva clientela con le specialità salentine a base di pesce e carne e di pasta fatta in casa, rendendo l’atmosfera ancora più autentica e suggestiva. Non mancano i rinomati cocktail del bar, da sorseggiare al tramonto sotto i gazebo a bordo piscina,  sulle note musicali live del sax, al fianco dei numerosi VIP  che da tempo hanno eletto il Borgo come buen retiro vacanziero, magari dopo lo shopping al Bazar e un rilassante massaggio dell’esclusiva Spa, lontani dagli impegni familiari e dai propri bambini al cui intrattenimento è destinata un’ampia zona.

Luca Mulino: +39 347/0955534; mail: info@borgorossoterra.com 

Giosuè Gilberto di Molfetta:  + 39 393/4348668; mail: gilgio721@gmail.com

 

CANTINA BIO BONIZIO

La cantina si trova all’interno dell’omonima azienda agricola di Montegrosso, vicino ad Andria, in zona di grande interesse storico e naturalistico, ubicata a metà strada tra il mare, le colline del Castel del Monte e la Murgia col suo maniero federiciano. Si occupa di promuovere  il territorio  e di coltivare  i vitigni bio autoctoni. 

La  passione del titolare Pierluigi Bonizio, per il mondo bio è determinante nella crescita aziendale e nella trasformazione dell’agricoltura biologica in un vero e proprio stile di vita,  nel rispetto della terra, della storia e della cultura tramandate da padre e nonno. L’azienda si è specializzata  soprattutto nella produzione di olio EVO e di miele dell’Alta Murgia e di altri prodotti che si possono degustare nell’Home restaurant e, negli ultimi anni si è  arricchita anche di un B&B a gestione familiare con una Country House dove pernottare in relax tra i profumi dei vigneti e degli uliveti.

Pierluigi Bonizio: +39 320/0608319; pierluigibonizio17@gmail.com

 

PANIFICIO TRAIANO

La farina di grano arso è la protagonista assoluta, insieme ad una vasta gamma di farine, tutte rigorosamente bio,  del panificio Traiano di Canosa di Puglia e delle sue variegate produzioni dolci e salate: dai mostaccioli alle sfogliatelle all’arancia e all’uva; dalle tegole alle friselle integrali e, ai taralli declinati in tutti i gusti e gli aromi:  dai più tradizionali ai più sfiziosi, cotti su pietra; al cocco e cioccolato;  alle patate, pepe e rosmarino. Per stupire il pubblico: i colori del pane arcobaleno, realizzato con farine e aromi differenti e la forma del pan prosciutto.

Anima del panificio è Clemente, fornaio eclettico e trasformista per natura, che fa della semplicità dei sapori, dell’ambiente e dei rapporti umani il suo punto di forza, mettendo  in campo tutta la sua sapienza culinaria  e la sua  creatività. 

Clemente The show: +39 0883/613502; mail: info@panifiiciotraiano.it

_________ 000000________

 

Si ringraziano  Tania Boianelli per il testo e Tommy Chiarella per le foto:

 

Foto gallery:

Redazione  Newsfood.com

Nutrimento & nutriMENTE

NewsfoodTV 

Contatti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: