Le uova non favoriscono il diabete di tipo 2

Le uova non favoriscono il diabete di tipo 2

Uova e diabete di tipo 2: per la scienza, un rapporto controverso. Secondo alcuni, le uova aumentano il rischio di sviluppare la malattia. Secondo altri, invece, non vi è legame tra il
cibo ed il disturbo.

Ad esempio, questa è la tesi di una ricerca del Brigham and Women’s Hospital e del Harvard Medical School di Boston (USA), diretta dal dottor Luc Djousse e pubblicata dal “Journal of
Clinical Nutrition”.

La squadra diretta da Djousse ha lavorato con 3898 volontari, uomini e donne over 65, tutti partecipanti del Cardiovascular Health Study. Durante gli 11 anni di osservazione, sono stati
registrati 313 casi di diabete di tipo 2. Gli scienziati hanno così indagato su questi, non rilevando nessuna relazione tra il consumo di uova ed il problema in questione.

Per completezza d’informazione, bisogna ricordare come questa conclusione sia tutt’altro che accettata pacificamente, ma anzi sia contraddetta da altre ricerche.

Ad esempio, uno studio del 2008, condotto dallo stesso dottor Djousse e pubblicato da “Diabetes Care”, sosteneva una tesi opposta: mangiare uova, cioè, aumenta la vulnerabilità al
diabete di tipo 2.

Fonte: Luc Djoussé, Aruna Kamineni, Tracy L Nelson, Mercedes Carnethon, Dariush Mozaffarian, David Siscovick, and Kenneth J Mukamal, “Egg consumption and risk of type 2 diabetes in older adults”, Am. J. Clinical Nutrition, first published on Jun 9, 2010 as doi: doi:10.3945/ajcn.2010.29406

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la
proprietà, non necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una
verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento