Le Tavole di “Mordi la Puglia”

Le Tavole di “Mordi la Puglia”

Il 27 aprile scorso, in occasione dell’originale iniziativa “Mordi la Puglia” promossa dall’associazione La Compagnia Della Lunga Tavola, è toccato a me recarmi a Gioia del Colle e
sedermi all’Osteria del Borgo Antico, che quella sera, come tanti altri ristoranti, in Italia e all’estero (elencati anche in uno speciale della Gazzetta del Mezzogiorno), si sarebbe fatta
carico di accendere i riflettori su un piatto della tradizione: la Tiella di riso, patate e cozze.

Le attese non sono state tradite e la Tiella, servita alla fine degli antipasti, ha calamitato l’attenzione degli ospiti, ai quali non è parso vero di poterne gustare una porzione,
offerta gratis e accompagnata da puntuali e cortesi informazioni sull’evento che veniva celebrato.

Rilassandomi, ho potuto assaporare alcuni dei gustosi piatti inseriti nella carta dell’Osteria, i quali, pur affondando le radici nella tipicità della cucina pugliese, sono proposti dal
giovane quanto appassionato chef Ottavio Surico, con sapiente maestria, in un mix di innovazione, originalità e tradizione e in perfetto equilibrio tra alta cucina e sapori rassicuranti
di casa.

Un vero e proprio tuffo nei sapori autentici del territorio, che ci sono stati presentati, in un susseguirsi di accostamenti ricercati e mai banali, tanto per i primi quanto per i secondi
piatti. Una cucina, quella di Ottavio, che, secondo stagione, punta decisamente sulla qualità e ricchezza dei prodotti: castagne, funghi cardoncelli, capocollo di Martina Franca,
podolica, fave, cicorielle, asparagi.

Surico, nel 2007, ha realizzato il suo sogno di sempre, quello di regalare emozioni a tavola in un suo locale, ma seguendo un percorso professionale rigoroso, che, dopo il diploma
all’Alberghiero di Bari e la prima pratica con il M° Giovanni Longo al Villa Duse di Gioia del Colle, lo ha portato a fare importanti esperienze all’estero, soprattutto in Brasile.

E’ Miriam Milano, la moglie, a sovrintendere alla sala; forte della sua esperienza di sommelier, consiglia eccellenti etichette locali e, in particolare, il Primitivo di Gioia del Colle
variamente vinificato dalle Cantine Chiaromonte e Polvanera.

L’atmosfera rilassata, la gradevolissima musica di sottofondo, la pietra a vista, le materie prime, la presentazione dei piatti, l’eleganza e la cura del tovagliato e dell’apparecchiatura dei
tavoli, unite alla cortesia e professionalità del personale di sala, fanno di questo ristorante, nel cuore di Gioia del Colle, un luogo dove passare piacevoli serate con amici o
l’ambiente giusto per una cena intima.

L’indirizzo è via Cavour 89 (tel. 080.3430837). Chiuso il mercoledì.

Testo e foto di Marco Romano
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento