Le donne preferiscono i cattivi snack

Le donne preferiscono i cattivi snack

Un panino ripieno, una merendina o un dolcetto.

Quando una donna di mezz’età deve decidere che snack mangiare, la sua scelta cade principalmente su alimenti di questo tipo; nonostante conosca il problema delle calorie di troppo.

Ad affermarlo, una ricerca dell’ Università di Greenville, in Nord Carolina negli Stati Uniti, diretta dalla dottoressa Johanna Schunk e pubblicata sul “Journal of Nutrition Education
and Behavior”.

Gli studiosi hanno lavorato con una 50 volontarie quarantenni, tutte legate alla locale parrocchia, cui è stato chiesto di compilare un questionario sulle abitudini alimentari,
specialmente sugli spezzafame.

Analizzando i risultati, gli scienziati hanno così constatato come preferito era lo junk food, specialmente se le signore erano depresse, scontente od arrabbiate.

Inoltre, molte donne non vedevano frutta o verdura come merende ideale poiché non ne apprezzavano il gusto.

E, nonostante l’ 86% dei soggetti ammettesse gli errori della propria alimentazione, molte non riuscivano a cambiare: l’indice di massa corporea medio delle partecipanti era tendente al
sovrappeso.

Se siete anche voi tra le signore desiderose di cambiare, è meglio iniziare conoscendo le caratteristiche dello spuntino corretto.

Ecco le dritte della dottoressa, Carla Favaro, docente alla scuola di specializzazione in scienze della nutrizione dell’Università di Milano Bicocca: “Lo snack non dovrebbe eccedere il
10% delle calorie totali giornaliere e dovrebbe essere saziante: questo significa preferire, a parità di calorie, alimenti più voluminosi, con una maggior quantità di acqua
e fibre.

Va benissimo ad esempio uno yogurt non dolcificato con un po’ di frutta fresca e una punta di zucchero, se proprio si vuole migliorarne il gusto, o una bella macedonia: se dentro si aggiunge un
po’ di banana o di ananas si soddisfa la voglia di dolce senza strafare.

Perfetta anche l’anguria, che ha appena 16 calorie all’etto ed è fresca, ideale d’estate; vanno bene anche frutti dolci come le ciliegie o le fragole, che sono più caloriche
(anche 2, 3 volte più dell’anguria) ma apportano vitamine e sali minerali preziosi”.

Si può mangiare bene anche se si preferisce il salato.

In questo caso, bisogna orientarsi su “Un pacchettino di cracker integrali, acquistati facendo attenzione agli ingredienti e al contenuto in grassi, può andar bene; sì anche a un
pezzettino di pane con una fetta di prosciutto crudo. E di tanto in tanto, se proprio si ha voglia di qualcosa di goloso, è bene concederselo: lo strappo alla regola, se è davvero
saltuario, non fa troppi danni”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento