Lazio: Premiati i migliori oli extravergine Dop e Biologici

Lazio: Premiati i migliori oli extravergine Dop e Biologici

Roma – Premiati nel corso di una cerimonia al Tempio di Adriano sede della Camera di Commercio di Roma i vincitori della XVI edizione del Concorso per i
migliori oli extravergine di oliva del Lazio
. Al concorso, promosso da Unioncamere Lazio, hanno partecipato 88 aziende, 13 in più rispetto alla passata edizione, con 30 aziende
della provincia di Roma, seguita da Rieti con 22 imprese. Viterbo era presente con 18 partecipanti seguita da Latina con 12 e Frosinone con 6.   

Le categorie che erano state messe a concorso sono: Olio extravergine di oliva, Dop Sabina, Dop Canino e Dop Tuscia articolate secondo le caratteristiche del prodotto: fruttato intenso, medio e
leggero. Per ciascuna categoria, sono stati premiati i primi tre oli classificati.   

La Commissione esaminatrice è composta da degustatori professionisti individuati in base all’ anzianità di iscrizione nell’Albo ufficiale degli assaggiatori ed all’esperienza. I
lavori del panel si svolgono presso il Laboratorio Chimico Merceologico della Camera di Commercio di Roma unico organismo autorizzato su base regionale, ad effettuare analisi chimico-fisiche sui
prodotti che rivendicano una denominazione di origine controllata o protetta, registrata in ambito comunitario (come gli oli Dop). Nel pomeriggio nella Sala del Tempio, dalle 16 alle 18,30, ci
sarà una degustazione aperta al pubblico con banchi di assaggio degli oli partecipanti.

Per il fruttato intenso è Latina ad aver fatto il pieno dei primi tre posti (la prima è l’azienda agricola biologica Maggiara Impero) della XVI edizione del Concorso per i migliori
oli extravergine di oliva del Lazio.   

Per il fruttato medio il primo posto è andato a Latina (azienda La valle dell’ Usignolo); per il fruttato leggero ancora Latina al primo posto con l’Agrioliva soc.cooperativa.

Per il Dop Sabina è Roma a fare il pieno di medaglie – per il fruttato intenso la Tenuta Massimi (Palombara Sabina); per il fruttato medio la Milani ss (Roma); per il fruttato leggero
l’Altobelli Leonardo di Montelibretti (Roma).   

Il Dop Canino e il Dop Tuscia premia il territorio di Viterbo. Per il Dop Canino: fruttato intenso Az. Laura De Parri (Canini); fruttato intenso il Frantoio oleario di Gentilucci Papacchini
(Cellere) e fruttato leggero l’Oleificio Sociale Cooperativo di Canino (Canino).

Il Dop Tuscia vede per il fruttato medio la società agricola Colle Etruschi di Blera (Vt) mentre per il fruttato leggero l’Oliveto Matarazzo di Viterbo.   

Per la sezione olio biologico è stata premiata l’azienda Biologica Maggiara di Sonnino (Latina); per le due sezione olio monovarietale  e quella ad alto tenore di polifenoli e
tocoferoli, invece, l’azienda Agricola Colli Etruschi di Blera (VT). Un riconoscimento è andato anche per la migliore confezione all’Oliveto Matarazzo di Viterbo.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento