Nutrimento & nutriMENTE

Latte – Zaia: “La nostra voce è stata ascoltata. Le identità produttive vanno difese”

Latte – Zaia: “La nostra voce è stata ascoltata. Le identità produttive vanno difese”

By Redazione

“Sono al fianco dei nostri allevatori che in questo momento sono vittime della grave crisi che colpisce il comparto lattiero-caseario. In questi ultimi due giorni in Svezia, al consiglio
informale dei Ministri UE, si sono visti importanti segnali positivi, soprattutto forti segnali di convergenza tra Italia e Francia nella ricerca di una soluzione comunitaria per quanto riguarda
l’ammasso privato dei formaggi.

L’Italia ha bisogno dell’ammasso privato, è contraria ad una politica di abbandono della produzione pagata con le multe Ue, dice sì a premi di abbandono e sì all’etichetta
d’origine sul latte. La porta non si chiude, anzi, si comincia ad intravedere una via d’uscita anche se tutta da costruire.

Ad ogni modo ricordiamoci che l’Italia ha già dato: in 10 anni ha perso 198.000 stalle e ha pagato dal 1983 ad oggi 3 miliardi di multe per le quote latte. Il problema qui non e’ quello di
una fazione di produttori contro un’altra, ma è quello della difesa di un’identità produttiva che ha ricadute non solo economiche ma anche storiche e culturali. Solo i formaggi, la
cui produzione vale sei miliardi di euro, rappresentano un grande biglietto da visita per il Made in italy.

Batto i pugni sul tavolo del consiglio dei ministri perché noi non accettiamo che i nostri produttori siano costretti a confrontarsi con costi di produzione di altri paesi che ci mettono
letteralmente fuori mercato. Il prezzo del latte ne è un esempio: a fronte di un costo compreso tra 35 e 40 centesimi il litro, circola in Italia latte straniero a 18 centesimi. Pretendere
che un nostro allevatore guadagni meno di quello lituano significa cancellare la più bella agricoltura d’Europa, che produce qualità e alimenta una grande rete di comunità,
di famiglie e di tradizioni.

Piena fiducia nella commissaria europea Mariann Fischer Boel che al Parlamento europeo presenterà un nuovo pacchetto di misure attualmente in cantiere”.

http://www.lucazaia.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: