Latte ipoallergenico e neonati: nessun vantaggio contro le allergie

Latte ipoallergenico e neonati: nessun vantaggio contro le allergie

In alcuni Paesi, il latte ipoallergenico è uno degli alimenti per neonati più diffusi. Secondo gli estimatori, è in grado di ridurre la possibilità di allergie.

Contro tale idea è però schierata una ricerca dell’Università di Melbourne (Australia), diretta dal professor David Hill e dal dottor Adrian Lowe e pubblicata dal “Journal
of Allergy and Clinical Immunology”.

La squadra di Hill-Lowe ha messo in gara il latte ipoallergenico con il latte vaccino, valutando la loro capacità di prevenire eczema infantile, l’asma o febbre da fieno.

A tale scopo, sono stati esaminati 620 bambini molto piccoli, consumatori di una o dell’altra bevanda. Ad intervalli regolari (6, 12, 24 mesi) gli studiosi li hanno sottoposti a test
allergologici, con particolare attenzione a tre date chiave: l’inizio del test, il sesto ed il settimo compleanno. La revisione dei risultati ottenuti ha mostrato come i consumatori di latte
ipoallergenico non mostravano nessuna particolare immunità alle allergie rispetto a quelli del vaccino.

Il professor Hill è perciò deciso: “risultati non avvalorano l’ipotesi secondo cui il latte ipoallergenico sarebbe in grado di preservare dallo sviluppo di malattie allergiche”.
In caso di problemi, l’accademico offre una soluzione diversa: “Le famiglie i cui membri presentano un elevato rischio di allergie, dovrebbero pertanto essere incoraggiate ad allattare al seno
i figli”.

FONTE: Adrian J. Lowe, Clifford S. Hosking, Catherine M. Bennett, Katrina J. Allen, Christine Axelrad, John B. Carlin, Michael J. Abramson, Shyamali C. Dharmage, David J. Hill , “Effect
of a partially hydrolyzed whey infant formula at weaning on risk of allergic disease in high-risk children: A randomized controlled trial”, Journal of Allergy and Clinical Immunology, August
2011 ,Vol. 128, Issue 2, Pages 360-365.e4

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento