La Toscana sarà presente al Vinitaly con 960 etichette

La Toscana sarà presente al Vinitaly con 960 etichette

Al Vinitaly, che avrà luogo a Verona dal 7 al 10 aprile, Toscana Promozione si presenterà con 960
qualità di vino, a dimostrazione delle potenzialità di una regione che di anno in anno si è arricchita di nuovi prodotti.

Un importante riconoscimento ai progressi raggiunti dalla sua enologia è venuto lo scorso novembre nel corso della IX.a Selezione dei vini di Toscana che ha avuto luogo a Siena dove
erano presenti ben 1364 etichette, 960 delle quali -quelle che saranno a Verona- hanno superato la prova seguendo il metodo della Union International des Oenologues.

Alcune di esse hanno già trovato un ampio spazio sulle guide enogastronomiche non solo italiane ma anche internazionali come la Wine Spectator che nel classificare 19 vini italiani ben
14 sono della terra del dolce stil nuovo e addirittura due li troviamo all’ 8° e al 10° posto.

Tra le province toscane che maggiormente si stanno distinguendo nel settore enologico dopo Firenze e Siena vengono, in ordine decrescente sia per i vini selezionati che per il numero delle
aziende di produzione, Prato, Pisa, Livorno, Grosseto, Arezzo, Lucca, Pistoia e Massa-Carrara .

Nella performance dei migliori vini classificati, i Rossi IGP Alloctoni hanno toccato quota l’89%, seguiti dai Passiti DOP e IGO, dai Rossi DOP Riserva e dai Rossi IGP Alloctoni

Passando alle tipologie il primo posto spetta ai Vini Passiti, oltre la metà dei quali hanno ottenuto la “menzione speciale”, seguiti dai Vini Rossi, dai Bianchi e dai Rosati.

Molto attese, alla manifestazione senese, la presentazione dei vini delle donne e quella dei giovani. Della prima sono stati promossi 217 vini prodotti da 103 aziende, della seconda i vini che
hanno superato tutti gli esami sono stati 152 presentati da 75 produttori. Prato è la provincia con più aziende dirette dal gentil sesso mentre quella di Livorno è
caratterizzata col 21,9% per il numero di quelle in mano ai giovani.

Complessivamente alla IX a Selezione si sono presentate 467 aziende con 1364 vini iscritti facendo registrare rispettivamente un + 3,3% e il 13% in più rapportato all’edizione del
2008. Il che dimostra la validità di una iniziativa che nata nel 1989 con appena 317 vini selezionati è arrivata alle cifre attuali, precisando che per l’occasione sono state
aggiunte due nuove categorie di Vini Rossi DOP , dal I° gennaio già entrate in commercio, e per le quali è stata istituita una apposita giuria in aggiunta alle tradizionali,
composta da enologi sommelier e giornalisti a livello internazionale.

Ora con questo bouquet dei vini selezionati il comitato che dirige la Selezione oltre che a Verona ha tra i suoi più prossimi obiettivi quello di sviluppare i contatti con buyer di
Grandi Distribuzioni Organizzate e col canale HoReCa (Hotel, Ristoranti,Caffè), questo per far conoscere alla clientela internazionale i vini che portano il marchio della Toscana. Da qui
la partecipazione la Vinexpo di Bordeaux, alla Prowein di Dusseldorf, alla London International Wine and Spirits Fair con presenze anche in Cina, India e oltre.

Va ricordato che la Selezione dei vini di Toscana altro non è che un concorso enologico con tanto di timbro ministeriale organizzata ogni due anni da Toscana Promozione in collaborazione
con l’ Enoteca Italiana di Siena, l’Associazione Enologici Enotecnici Italiani, le Provincie, i Consorzi di Tutela, le Camere di Commercio e l’ ICE.

Presto al Vinitaly dunque: una tra le più importanti manifestazioni vinicole del mondo.

Toscana Promozione
Via Vittorio Emanuele II N°62
Tel.055 462808

www.toscanapromozione.it

Bruno Breschi
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento