FREE REAL TIME DAILY NEWS

LA RIVOLUZIONE AL SUPERMERCATO dei FORNI RATIONAL: CONCEPT VINCENTE PER PIATTI PRONTI DI QUALITÀ COSTANTE… E CLIENTI SODDISFATTI

LA RIVOLUZIONE AL SUPERMERCATO dei FORNI RATIONAL: CONCEPT VINCENTE PER PIATTI PRONTI DI QUALITÀ COSTANTE… E CLIENTI SODDISFATTI

By Giuseppe

LA RIVOLUZIONE AL SUPERMERCATO dei FORNI RATIONAL: CONCEPT VINCENTE PER PIATTI PRONTI DI QUALITÀ COSTANTE… E CLIENTI SODDISFATTI

Il business è cresciuto rapidamente negli ultimi anni e ha fornito un corrispondente aumento del fatturato ma quali piatti scegliere per guadagnare e soddisfare il cliente?

 

La domanda che si pongono i supermercati non è più “Offro piatti pronti?” ma “Quali piatti pronti è meglio offrire?”. Questo business infatti è cresciuto rapidamente negli ultimi anni e ha fornito un corrispondente aumento del fatturato. Le previsioni sono buone: gli esperti ipotizzano che – con il giusto concept, la freschezza e la giusta qualità degli alimenti – i piatti pronti costituiranno una parte considerevole del fatturato anche in tempi post-Covid.

 

 

«Chi riesce a far vivere un’esperienza al cliente, offrendo freschezza, qualità e un ambiente accattivante, guadagna molti punti con i propri clienti» spiega Benjamin Nothaft, esperto di commercio al dettaglio di Rational. Da quando i supermercati hanno iniziato ad attirare l’attenzione dei consumatori offrendo aree di divertimento, zone di sosta e cibo fresco preparato in loco, hanno ottenuto sempre più il loro favore. Fedeli al motto “Non si può cucinare tutti i giorni“, sempre più persone si rivolgono al banco caldo per acquistare tutto ciò che è già stato provato e approvato: pollo in qualsiasi forma, alternative vegetariane come hamburger vegetali, curry, zuppe e – nei supermercati con proposte più audaci – anche i poke stanno riscontrando ottimi risultati. Quando è possibile, il cibo viene consumato sul posto o portato caldo in ufficio, oppure messo nella borsa della spesa da portare a casa.

Piatti diversi ma che mantengono sempre la stessa qualità; la domanda che sorge spontanea è “Come fanno a farli?”: normalmente servono diversi apparecchi di cottura e molto spesso non ci sono nemmeno cuochi ben formati. Nothaft dice: «La chiave del successo è un concept di cibo stuzzicante che, tenendo conto dello spazio limitato, sia preparato con l’attrezzatura appropriata».

 

Secondo l’esperto di Rational, sono diversi i fattori che giocano un ruolo importante nell’ottenimento di un concept alimentare di successo. A partire dalla posizione del supermercato: in un ambiente urbano, il consumo e la richiesta di pasti pronti sono sicuramente più alti che in aree scarsamente popolate. Nel periodo in cui i ristoranti sono rimasti chiusi e col diffondersi delll’home office, i clienti hanno riscoperto il supermercato vicino casa, frequentandolo più spesso di prima.

Healthy buddha bowl lunch with grilled chicken, quinoa, spinach, avocado, brussels sprouts, broccoli, red beans with sesame seeds on dark gray background. Top view.

La flessibilità del concept stesso: specialmente quando si tratta di attrezzare diversi negozi, il concept deve essere adattabile a qualsiasi dimensione e struttura di negozio. La qualità, però, deve essere la stessa in ogni punto vendita e per poterla garantire che la produzione alimentare sia standardizzata. Altro punto importante da tenere in considerazione è il personale: soprattutto quello meno esperto che deve comunque essere in grado di implementare il concept. Tutti questi punti insieme significano un’enorme sfida per l’attrezzatura di cucina.

 

«Nella stragrande maggioranza dei casi – dice Nothaft – i sistemi di cottura intelligenti sono la risposta migliore: riducono la mole di lavoro, la gestiscono autonomamente e tutto procede comunque per il meglio. Come avviene utilizzando iCombi Pro e iVario che, insieme, coprono circa il 90% di tutte le comuni applicazioni di cucina e sono estremamente flessibili in termini di utilizzo. Si inizia ad esempio al mattino con iCombi cuocendo diversi tipi di pane, poi a pranzo si producono contemporaneamente lasagne, patate gratinate e verdure miste, seguite da vari prodotti da forno dolci; e poi il banco caldo si riempie di prodotti da asporto. Parallelamente iVario si occupa di zuppe, pasta e ragù. In questo modo qualità e standardizzazione del risultato sono garantiti e al contempo molte altre apparecchiature diventano inutili e rimuovendole si può risparmiare molto spazio».

 

Nothaft sottolinea un altro vantaggio: il funzionamento estremamente facile di entrambi i sistemi di cottura. «I programmi intelligenti assicurano che per la preparazione sia necessario solo un tocco del dito. Su iCombi e iVario, per esempio, si può impostare MyDisplay. Il cibo appare come un’immagine sul display dell’apparecchio. Richiamando sempre lo stesso processo impostato, il risultato è garantito. Raccomanda di usare questa funzione proprio per i piatti che si preparano regolarmente come pasta, verdure o croissant. E se le cotture devono essere fatte in diversi apparecchi non c’è alcun problema perché con l’aiuto di ConnectedCooking, il sistema di gestione digitale della cucina di Rational, i programmi di cottura vengono trasferiti ai sistemi di cottura con un solo clic e in pochi secondi. Il responsabile non deve nemmeno essere nel supermercato per farlo, tutto può essere gestito comodamente dalla scrivania usando uno smartphone, un tablet o un computer.

 

 

Contatti:

 

RATIONAL Italia S.r.l.,

Via Impastato, 22, 30174 Mestre (VE),

Tel.: 041 8629050 – 041 5951909

facebookhttps://facebook.com/RATIONAL.AG

twitterhttps://twitter.com/RATIONAL_AG

YouTubehttps://www.youtube.com/user/RATIONALAG

Redazione Newsfood.com
Nutrimento & nutriMENTE

 

Vedi anche:

forni Rational site:newsfood.com

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: