La birra artigianale? Colpa di Teo Musso

La birra artigianale? Colpa di Teo Musso

Metti due scrittori ed una birra ed otterrai un libro, racconto della genesi della birra artigianale in Italia.

Questo è “La birra artigianale è colpa di Teo”, dove Teo Musso, il più grande mastro birraio italiano, si racconta

e racconta la sua opera con l’aiuto dell’amico scrittore Marco Drago.

Tutto inizia a Piozzo, nelle Langhe, nel 1986. Tempo e luogo di vino, dove la birra è qualcosa che si beve all’estero, al massimo un prodotto industriale.

Poi arriva Musso e la birreria (e birra) Baladin: voglia di sperimentare, entusasmo nel creare, incontro con un mondo nuovo, piacere nel rapportarsi con personaggi, passioni e sapori.

E vero, solo pochi anni dopo la birra artigianale è un fenomeno di massa, capace di muovere cifre rilevati. Tutto questo è estraneo a Musso, nella sua azione, solo passione e voglia di
conoscere un mondo nuovo.

Il libro offre la prefazione di Carlo Petrini e l’appendice di Maurizio Maestrelli.

Teo Musso, Marco Drago; “Baladin. La birra artigianale è tutta colpa di Teo”, Feltrinelli 2013, 156 pp., 14 Euro, eBook Euro 9,99

Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento