La belga Inbev compra la Budweiser

Cambia radicalmente il mercato mondiale della birra.

Nei giorni scorsi, infatti, si è conclusa un’operazione, ormai in cantiere da mesi, che ha portato la multinazionale belga Inbev (che detiene tra gli altri il marchio Stella Artois)
ad acquisire la statunitense Anheuser-Busch (Budweiser).

Il costo complessivo dell’operazione è stato stimato intorno ai 49,91 miliardi di dollari, con un’offerta di circa 70 dollari per azione.

Con questa mossa la Inbev accresce la sua posizione di leader mondiale del settore della birra, che già nel 2007 la aveva vista protagonista con un giro d’affari attestato a 14,43
miliardi di euro, a fronte di un utile netto pari a 2,2 miliardi di euro.

Dopo questa operazione, il mercato mondiale della birra vede, quindi, la presenza di tre grandi attori principali.

Subito dopo la Inbev c’è l’inglese SABMiller che ha un giro d’affari pari a 21,4 miliardi di dollari, un volume di birra venduto che ammonta a 216 milioni di ettolitri e il
controllo di marchi come Miller, Peroni, Nastro Azzurro, Grolsch e Pilsner Urquell.

In terza posizione, invece, si attesta l’olandese Heineken, con 12,5 miliardi di euro di fatturato per un totale di 119 milioni di ettolitri di birra venduti.

Lorenzo Rossi-Doria

Leggi Anche
Scrivi un commento