INTERSHIP, insegnanti madrelingua in 19 scuole lombarde

Milano, 26 Ottobre 2007 – Come potenziare l’insegnamento delle lingue straniere nelle scuole superiori se l’offerta non riesce a soddisfare una domanda sempre crescente? Coinvolgendo
insegnanti madrelingua che svolgeranno un tirocinio formativo insegnando inglese e tedesco in alcune scuole lombarde.

E’ il progetto Intership, l’iniziativa avviata da un gruppo di scuole lombarde in collaborazione con l’assessorato regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro.
Diciannove istituti regionali, coordinate dall’ITCG Luca Pacioli di Crema, sulla scia della propria autonomia scolastica, hanno coinvolto in una rete di collaborazione le Università
americane di Boston e quelle di Tubinga e Amburgo in Germania. Obiettivo, avviare tirocini in Lombardia per laureati e neolaureati stranieri a cui potrà essere riconosciuto il periodo
trascorso in Lombardia per un’eventuale carriera come insegnanti di italiano.

«Regione Lombardia ha sostenuto lo sforzo di queste scuole – ha detto oggi l’assessore all’Istruzione, Gianni Rossoni – approvando i progetti formativi. Giunto al terzo anno di vita, il
progetto Intership coinvolge all’interno delle 19 scuole lombarde, 22 assistenti americani, 4 assistenti dall’Università di Amburgo e 1 dall’Università di Tubinga». E non
è tutto. «La validità del progetto ha fatto crescere un certo interessamento nel Massachussets Institute of Technology – aggiunge Rossoni – e di altre Università
statunitensi per aprire nuovi fronti per la formazione tecnica e professionale e per la ‘certificazione delle competenze’, per dimostrare le abilità acquisite e renderle spendibili negli
Usa». (Ln)

Leggi Anche
Scrivi un commento