Nutrimento & nutriMENTE

Innovazione, business e globalizzazione: ecco la ricetta vincente del Cibus Tec

By Redazione

Cosa cercano gli industriali di 100 paesi del mondo a Parma? Alle Fiere di Parma dal 17 al 20 ottobre la capitale del salume più famoso del mondo attira il business con ben altri
ingredienti: sgrondatici per cagliata, buratti, tramoggie, provatrici, metticannucce, rulliere e separapeli.

Siamo al Cibus Tec, la più importante fiera della meccanica agroalimentare che quest’anno ospita 827 aziende a far mostra delle più importanti innovazioni del settore.

Si possono vedere robot che tagliano a fette una torta di frutta con lame ad ultrasuoni in modo che anche l’acino d’uva sia perfettamente tagliato in due, bracci meccanici intelligenti che
prendono prodotti alla rinfusa su un nastro trasportatore e li mettono perfettamente allineati e girati dal lato corretto, pronti per essere impacchettati e spediti.

Ci sono anche telecamere che controllano il colore dei frutti o che verificano la posizione di un tramezzino affinché il coltello “intelligente” possa tagliarlo esattamente a metà
e pulitori automatici per chi deve lavorare in ambiente sterile.

Ma anche macchine che, come guardiani pazienti, passano da sole tra le corsie, prendono con cura le forme di parmigiano e pulendole accuratamente, per poi posarle con la massima delicatezza sul
loro pianale rimesso a lucido.

Nutrizione, salute e affidabilità i nuovi paradigmi su cui si incentra l’attenzione e l’innovazione delle aziende presenti. Si fa, infatti, sentire con forza la voce dei consumatori,
sempre più coscienti di quanto accade nel ciclo di lavorazione del cibo e sempre più orientati verso un prodotto in grado di rispondere a nuovi parametri di salute e nutrizione.

Alta anche l’attenzione a predisporre materiali e confezioni che rispettino l’ambiente, consentano un facile smaltimento e al tempo stesso non vadano a inficiare l’aspetto estetico di packaging
che notoriamente influenza in modo rilevante il momento dell’acquisto.

A visitare la Fiera in questi giorni sono presenti delegazioni da tutto il mondo, dalla Turchia al Cile, passando per la Russia. 242 buyer si sono dati appuntamento a Cibus Tec, dove si
svolgeranno oltre 4500 incontri B2B.

Per la prima volta a una fiera italiana è presente una ricchissima partecipazione del continente africano con 10 ambasciatori, 3 ministri plenipotenziari, 2 direttori generali, in
rappresentanza di 17 paesi africani sostenuti dalla Banca Mondiale per gli investimenti e Banca Africana per lo Sviluppo. L’Egitto, paese focus della manifestazione, ha visto la presenza del
proprio ministro dell’agricoltura all’inaugurazione e di 40 imprenditori.

Cibus Tec, la più autorevole manifestazione dedicata alle tecnologie per l’evoluzione del mondo agroalimentare, si svolge a Parma, centro del distretto delle macchine per l’industria
alimentare è sede della prima manifestazione del settore nel 1939. Per l’edizione 2007, che occupa i 100.000 mq del quartiere fieristico raccoglie circa 1000 espositori, sono attesi
oltre 30.000 visitatori provenienti da 101 diversi Paesi. Cibus Tec si svolge dal 17 al 20 Ottobre presso il Quartiere Fieristico di Parma dalle 9,30 alle 18,00. Il costo del biglietto
d’ingresso, riservato agli operatori professionali, è di 17 Euro per 1 giorno, di 32 Euro per 2 giorni e di 48 Euro per l’intera durata della fiera. Per informazioni espositori e
visitatori. http://www.cibustec.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: