Influenza A, il virus attacca i polmoni in profondità

Influenza A, il virus attacca i polmoni in profondità

L’influenza A è in grado di penetrare nelle cellule dei polmoni più a fondo di quella stagionale.

A dirlo, uno studio dell’Imperial College di Londra, diretto dal professor Ten Feizi (del Dipartimento di Medicina) e pubblicata da “Nature Biotechnology”.

I ricercatori hanno scoperto come, nella maggioranza dei casi, il virus H1N1 causa sintomi leggeri; in alcuni casi, però “Ci sono delle infezioni polmonari più’ gravi del normale.
Il virus della nuova influenza, infatti, e’ capace di attaccarsi a dei recettori che sono presenti principalmente nelle cellule più’ in profondità’ all’interno dei polmoni. Il
virus dell’influenza stagionale non ne e’ capace”, spiega il professor Feizi.

Gli studiosi britannici affermano che per ora la pandemia attuale è una malattia relativamente poco pericolosa. Tuttavia, questa sua abilità di agganciarsi ai recettori la rende
in grado di mutazioni più pericolose; per questo, l’Imperial College invita le autorità a tenere alta la guardia.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento