Inflazione, Coldiretti: «il pane raddoppia da Napoli a Milano, il grano no»

Il prezzo medio del pane raddoppia tra Napoli e Milano nonostante quello del grano si sempre lo stesso perché fissato al livello internazionale, è quanto afferma la Coldiretti in
riferimento ai dati sull’ inflazione a febbraio divulgati dall’Istat che evidenziano un forte balzo in avanti per il pane sulla base delle rilevazioni dell’Osservatorio prezzi del Garante per
la sorveglianza dei prezzi, Antonio Lirosi.

Mentre il prezzo del grano è fissato quotidianamente dal Chicago Board of Trade e praticamente non varia da Paese a Paese il prezzo medio del pane – sottolinea la Coldiretti – raddoppia
tra Napoli (1,90 euro/chilo) e Milano (3,56 euro/chilo) mostrando un forte variabilità nelle diverse città con valori che variano tra i 3,45 euro al chilo a Bologna, 2,55 euro al
chilo a Palermo, 2,43 a Torino, 2,26 a Roma e 2,20 a Bari.

Si tratta dell’evidente dimostrazione che – precisa la Coldiretti – l’andamento delle quotazioni del grano non può peraltro essere considerato un alibi per aumenti consistenti del prezzo
del pane al consumo sul quale il grano che è quotato attorno ai 30 centesimi di euro, incide appena il 10 per cento.

Nella forbice dei prezzi dal grano al pane c’è abbastanza spazio per recuperare diseconomie e garantire una adeguata remunerazione agli agricoltori e a tutte le componenti della filiera
senza per questo aggravare i bilanci delle famiglie con conseguenze negative per i consumi con gli acquisti familiari che – conclude la Coldiretti – sono calati del 6,3 per cento per il pane in
un anno.

IL PREZZO DEL PANE NELLE DIVERSE CITTA’ (Euro/chilo)
TORINO 2,43
MILANO 3,566
BOLOGNA 3,45
ROMA 2,26
NAPOLI 1,90
BARI 2,20
PALERMO 2,55
Fonte: Elaborazioni Coldiretti su dati Osservatorio prezzi a Gennaio

Leggi Anche
Scrivi un commento