Immigrazione: la Spagna accusa l'Italia di xenofobia

Il governo spagnolo accusa quello italiano di xenofobia, la vice del premier Zapatero, Maria Teresa Fernandez de la Vega, ha criticato le espulsioni effettuate nei giorni scorso dall’Italia
spiegando: «Il governo spagnolo respinge la violenza, il razzismo e la xenofobia, e per questo non può condividere quanto sta succedendo in Italia».

«La Spagna, ha aggiunto la vicepremier, lavora a una politica dell’immigrazione legale e ordinata, che permetta il riconoscimento sia dei diritti che dei doveri». E a frenare il
governo italiano è anche la Commissione europea. Replicando al ministro degli esteri Franco Frattini che aveva annunciato uno «Schengen 2» da approvare entro il 2009, un
portavoce di Bruxelles precisa che non è allo studio alcuna modifica sull’accordo sull’abolizione delle frontiere in Europa e che non è ipotizzabile la reintroduzione temporanea
dei controlli.

Leggi Anche
Scrivi un commento