Immigrazione: la Regione Umbria impegnata per diffusione conoscenza lingua italiana

Perugia – Passa anche attraverso una buona conoscenza della lingua italiana l’integrazione degli stranieri che vivono in Umbria, con questo obiettivo la Regione Umbria ha
firmato un accordo con il Ministero della Solidarietà Sociale per il finanziamento di un programma di interventi finalizzati alla diffusione della conoscenza della lingua italiana e
destinato a cittadini extracomunitari adulti presenti in Italia con regolare permesso di soggiorno.

Per l’obiettivo il Ministero alla Regione Umbria ha destinato 180 mila euro, mentre la Giunta regionale ha previsto un cofinanziamento di 50 mila euro provenienti dalle risorse destinate all’
«Asse Inclusione Sociale» del Programma operativo regionale per l’Umbria (Fondo Sociale Europeo), per il periodo di programmazione 2007-2013.
La durata dell’armonia con il Ministero è di 18 mesi a decorrere dalla comunicazione alla Regione dell’avvenuta registrazione del decreto ministeriale di approvazione.

In seguito all’intesa è prevista l’attivazione di programmi per l’acquisizione delle conoscenze di base della realtà del nostro Paese, quindi lingua, storia e cultura, evoluzione
della società e delle istituzioni, educazione civica, con certificazioni finali dal valore ufficiale di attestazione di conoscenza della lingua italiana. «Si tratta di un passaggio
importante – hanno spiegato dall’assessorato regionale alle politiche sociali – in quanto la conoscenza della lingua e delle usanze italiane rappresentano un passaggio essenziale per
l’inclusione nella nostra società, evitando forme di emarginazione dei migranti dalla vita sociale. Destinatari degli interventi sono gli adulti stranieri regolarmente presenti sul
territorio dello stato italiano, con particolare riguardo alle donne, maggiormente esposte al rischio di marginalità sociale».

Leggi Anche
Scrivi un commento