Il sommelier Andrea Gori del ristorante Da Burde ai campionati europei

Firenze – Al termine delle prove sostenute venerdì 9 novembre a Milano nella sede dell’Associazione Italiana Sommelier, il sommelier Andrea Gori di Firenze ha vinto la selezione
per il candidato unico italiano per il Campionato Europeo Sommelier WSA che si terrà a Londra il prossimo 31 gennaio 2008 all’Hotel Hilton on Park Lane. Il sommelier toscano
parteciperà a Milano alla selezione preliminare del prossimo 9 gennaio 2008 in cui si ritroveranno a gareggiare gli altri campioni nazionali europei per designare i tre finalisti alla
prima edizione del neonato Campionato dedicato a tutti i sommelier europei.

Il toscanissimo e fiorentino Andrea Gori, sommelier della delegazione AIS di Firenze, «Ha superato brillantemente una serie di severissime prove
scritte, affrontando con disinvoltura e simpatia anche quelle orali e pratiche ed affermando un modo nuovo e giovane di interpretare il ruolo del sommelier» ha affermato Alberto
Schieppati direttore della rivista Food & Beverage, componente della giuria composta dal responsabile Concorsi Roberto Gardini, dal Presidente A.I.S. Terenzio Medri, dal vice Presidente
Antonello Maietta, dai membri della Giunta Esecutiva Catia Soardi e Lorenzo Giuliani. Andrea Gori ha sbaragliato l’agguerrita concorrenza degli altri partecipanti alla selezione, la napoletana
Nicoletta Gargiulo, recente vincitrice del Trofeo Miglior Sommelier d’Italia 2007, il milanese Marco Grassi miglior sommelier di Lombardia 2007, il trevigiano Michele Garbuio Miglior Sommelier
d’Italia 2006 ed il tosco-molisano Rudy Rinaldi vincitore della prima edizione del Gran Premio Sagrantino.

«Siamo molto orgogliosi di questa vittoria – afferma Osvaldo Baroncelli, Presidente AIS Toscana -, perché mette in evidenza il grande lavoro che da 40 anni svolge la nostra
associazione, e il fatto che a vincere sia un giovane è un segno positivo per il nostro futuro, inoltre, a difendere l’onore e la grande tradizione della sommellerie italiana nel
confronto con le sommellerie degli altri Paesi aderenti alla Worldwide Sommelier Association, è per la prima volta, un rappresentante di quella sommellerie italiana più giovane e
dinamica.

Leggi Anche
Scrivi un commento