Il sesamo gestisce il colesterolo ed aiuta il cuore

Il sesamo gestisce il colesterolo ed aiuta il cuore

Il sesamo può agire da vigile amico del corpo riducendo il colesterolo e tenendo in equilibrio LDL (colesterolo cattivo), rendendo meno frequenti le malattie cardiovascolari.

E’ quanto dice una ricerca dell’Università di Calcutta (India), diretta dal dottor Santinath Ghosh e pubblicata su “Food Science”.

Numerosi studi passati hanno sponsorizzato i benefici dell’olio di sesamo. L’ipotesi di partenza di Ghosh e colleghi è stata diversa: le proteine del sesamo possono ridurre LDL e
trigliceridi, aumentando nel contempo HDL, con tutti i benefici connessi.

Per verificare ciò, sono stati selezionati topi da laboratorio. Prima tutti gli animali hanno ricevuto una dieta ricca di colesterolo. Poi, le creature sono state divise in due gruppi:
il primo ha ricevuto un’aggiunta di proteine di sesamo al cibo-base, il secondo caseina.

Le analisi hanno poi provato come il primo gruppo (topi con sesamo) avesse ottenuto un aumento del colesterolo HDL (+41%), ed una riduzione dell’ossidazione delle lipoproteine, il colesterolo
LDL (-56%). In più erano calate altre condizioni di rischio: la perossidazione dei lipidi plasmatici (64%) e della membrana rossi e dei lipidi del fegato (- 76%). E tali fattori,
ricordano gli esperti, possono fare la differenza per la manifestazione di malattie cardiovascolari.

Perciò, il dottor Ghosh ritiene che “Un consumo di proteine isolate di sesamo può ridurre le malattie cardiovascolari, riducendo il colesterolo LDL, trigliceridi, e aumentando il
colesterolo HDL. Così come il sesamo è un importante olio di semi coltivato in varie parti del mondo, l’isolato proteico di sesamo per i suoi effetti benefici può essere
utilizzato in alcune preparazioni alimentari Le proteine del sesamo possono svolgere un ruolo importante grazie alla disponibilità e alla favorevole composizione nutrizionale. La
presenza di aminoacidi contenenti zolfo è un ulteriore vantaggio per le proteine del sesamo”.

FONTE: Arundhati Biswas,Pubali Dhar, Santinath Ghosh, “Antihyperlipidemic Effect of Sesame (Sesamum indicum L.) Protein Isolate in Rats Fed a Normal and High Cholesterol Diet”, Food
Science, 7 OCT 2010, DOI: 10.1111/j.1750-3841.2010.01821.x

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento