Il poker online danneggia la salute mentale

Il poker online danneggia la salute mentale

Il poker online e gli altri giochi d’azzardo sono un pericolo per la salute mentale e l’equilibrio psicologico.

Questo è l’opinione della dottoressa Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta e presidente dell’ Eurodap, Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico.

La dottoressa Vinciguerra non ha dubbi: “Le persone che giocano ai giochi d’azzardo come Poker on line, Win for Life o altri, sperando di risolvere i loro problemi economici rincorrendo
all’illusione della vincita, rischiano la salute mentale, sviluppando dipendenza e mettendo in atto comportamenti ossessivo-compulsivi”.

Secondo la psicologa, la crisi ha fatto aumentare i videogiocatori e, se questo è un beneficio per le aziende del settore (nel 2009, +40% nel fatturato) non lo per i singoli utenti.

Nel sito dell’associazione (www.eurodap.it) sono infatti pubblicati i risultati di un sondaggio, condotto su circa 400 amanti del rischio. In base alle
risposte, il nuovo gioco Win for Life è un gioco come un altro (60% degli intervistati) se non addirittura un prodotto migliore; solo una minoranza (10%) è conscia dei pericoli
del sistema.

Così la psicologa: “Lo stato di frustrazione e fallimento che la crisi economica sta sviluppando nella popolazione e lo stimolo continuo che riceviamo dalla pubblicità’, ha facile
presa vista la totale inconsapevolezza della pericolosità’ di questi giochi che portano alla dipendenza”.

Secondo la Vinciguerra, la pericolosità latente di Win for Life sta nella convinzione dei giocatori che, dato la vincita di 4000 mensili è cifra bassa, la vincita è facile
ed a portata di mano. Ciò porta ad un circolo vizioso: più la meta si vede raggiungibile, più si gioca (e spende). Allora, conclude la dottoressa, “Tutto questo
porterà’ ben presto alla possibilità’ di avere un aumento della dipendenza dal gioco d’azzardo su larga scala”

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento