Il pessimismo aiuta a dimagrire

Il pessimismo aiuta a dimagrire

Se l’ottimismo è il profumo della vita, il pessimismo è il nemico dei chili: i pessimisti, infatti, sono avvantaggiati al momento di perder peso.

Lo sostiene una ricerca della Doshisha University (in Giappone), diretta dal dottor Hitomi Saito e pubblicata da “BioMed Central”.

Gli scienziati hanno lavorato con 101 volontari, tutti malati di obesità: i soggetti sono stati analizzati tramite questionario psicologico, al fine di delinearne la personalità.
Dopodiché, tutti hanno svolto un programma dimagrante: dieta, esercizi fisici e supporto medico.

Alla fine dei 6 mesi d’osservazione, la squadra del dottor Saito ha notato come i pessimisti avevano migliorato la consapevolezza di sé e, di conseguenza, avevano perso peso. Per gli
scienziati, ciò può essere dovuto alla maggiore preoccupazione per la propria salute (tipica di chi ha sfiducia verso il futuro) che porta a prendere più seriamente
eventuali diete.

Spiega il dottor Saito: “È importante favorire l’auto realizzazione e migliorare l’autocontrollo al fine di ridurre lo stress psicologico e mantenere la perdita di peso”. Il medico
conclude come sia importante, durante un qualunque percorso di riabilitazione alimentare, acquisire fiducia ed auto-consapevolezza, al fine di gestire al massimo la terapia.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento