Il miglior guardacaccia è un ex bracconiere

Il miglior guardacaccia è un ex bracconiere

Tuck Business School. Dal banco degli imputati ai banchi di scuola il passo è stato breve per questi “criminali dal colletto bianco” ingaggiati
dalla business school americana per far comprendere ai propri studenti l’importanza di non dissociare etica e affari.

Richard Shreve, Professore di etica applicata agli affari, conduce da qualche anno un’operazione originale, con esiti positivi, far testimoniare dei “criminali
dal colletto bianco”
davanti ai propri studenti. “L’idea del corso “etica in azione”, non è di inculcare agli studenti “l’etica”, ne’
convincerli a non commettere dei reati nelle imprese”, spiega Shreve. “Gli studenti della Tuck sono delle persone integre, che s’indignano di fronte alle storie di frodi finanziarie riportate
nei giornali. Noi partiamo dal concetto che, nel corso della loro carriera, i nostri diplomati possano trovarsi in situazioni delicate, dove è difficile prendere la decisione giusta.”
Spiega Shreve

“Abbiamo dunque deciso, con la collaborazione di un ex procuratore specializzato in questo tipo di casi, di invitare una volta l’anno un criminale dal colletto bianco per proporre la sua
testimonianza ai nostri studenti.” Continua Shreve

Confrontare gli studenti a un delinquente dal colletto bianco può sembrare controverso e tirare l’acqua al mulino di quelli che pensano che gli uomini d’affari siano tutti dei
truffatori.

Questi criminali vanno alla Tuck per raccontare la loro storia e ammonire gli studenti sugli errori da non commettere. Anche il procuratore testimonia nell’ambito del corso.

“L’impatto di questo messaggio sugli studenti é generalmente molto forte, soprattutto quando i criminali sono loro coetanei, o quando hanno lo stesso percorso perché può
far scaturire un fenomeno d’identificazione.” avverte il Prof. Shreve

La visita dei criminali dal colletto bianco è sempre molto popolare fra gli studenti e alimenta il dibattito attorno al tema della frode nelle imprese.

“Ciononostante, all’interno del nostro corso MBA, preferiamo sempre un approccio positivo al mondo degli affari” , precisa Shreve « passiamo molto tempo a parlare dei modelli esemplari,
delle grandi figure del mondo degli affari che gestiscono le loro equipe con un grande senso etico. Questo corso ha inoltre lo scopo di apprendere ai nostri studenti a identificare la
dimensione etica di un problema. Per esempio, qual è la cosa giusta da fare quando gli interessi degli azionisti sono in conflitto con quelli dei dipendenti? Questo è un dilemma
etico e il nostro compito è di preparare gli studenti ad affrontare questo tipo di problemi fornendogli le competenze pratiche: la capacità di prendere delle decisioni ragionate e
la capacità di giustificare le loro decisioni con un linguaggio chiaro e convincente.” conclude il Prof. Shreve

A proposito di Tuck…

Fondata nel 1900, Tuck School of Business è la prima scuola ad aver avviato un programma MBA ed da allora appare costantemente classificata tra le migliori business schools del mondo,
grazie alla capacità di combinare la dimensione umana, con la dimensione globale, percorsi di studio rigorosi con esperienze che richiedono il lavoro di squadra, solide tradizioni con
l’innovazione. Per ulteriori informazioni: www.tuck.dartmouth.edu

Redazione Newsfood.com+WebTv

Leggi Anche
Scrivi un commento