Il Corpo Consolare incontra gli esponenti di Milano e della Lombardia

Il Corpo Consolare incontra gli esponenti di Milano e della Lombardia

Inizio messaggio inoltrato:

Oggetto: Corpo Consolare Milano Lombardia – Istituto Europa Asia IEA partecipa – Tradizionale Cerimonia Annuale Premiazione 2013 – Palazzo Reale Milano
Data: 26 novembre 2013 22:08:43 CET

        ASSOEDILIZIA
Property owners’ Association Milan-Italy
                 e
 ISTITUTO EUROPA ASIA
 
 INCONTRO DEL CORPO CONSOLARE CON GLI ESPONENTI DI MILANO E  DELLA LOMBARDIA

Achille Colombo Clerici: “Expo 2015  rafforzerà il ruolo cosmopolita di Milano”
 
Il Corpo Consolare di Milano e della Lombardia, che riunisce 108 consolati attivi a Milano ed è il secondo più grande al mondo subito dopo il Corpo Consolare di New York, ha
celebrato martedì 26 novembre un intenso anno di attività con la consueta cerimonia di premiazione, che costituisce, per questa prestigiosa istituzione, l’appuntamento più
atteso e importante del 2013.

Gli onori di casa sono stati fatti dal Decano Emilio Fernandez-Castano e dal Vice Decano Patrizia Signorini.

E’ una cerimonia di grande rilievo dove il Corpo Consolare riconosce il valore di alcuni fra i nomi più illustri della  società.

I premiati di quest’anno sono stati: Franca Sozzani, Umberto Paolucci, Francesco Greco, Gianfranco Mazzuca ed il tenore Vittorio Grigolo.

Presenti, tra gli altri, il presidente della Regione Roberto Maroni, il Prefetto di Milano Camillo Andreana, il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, i generali Marco Scursatone, Antonio Del
Pennino e Mauro Del Vecchio, Giuseppe Sopranzetti, Francesco Saverio Borrelli, Mario Blandini, Cesare Castelbarco Albani Livio Caputo, Salvatore Carrubba, Sergio Dompe’, Marta Brivio
Sforza.

“Milano – dichiara Achille Colombo Clerici, Presidente di Assoedilizia-Property owners’ Association Milan-Italy e dell’Istituto Europa Asia  – anche nella crisi, resta una vera e propria
metropoli multietnica, luogo di scambio di culture e di costumi diversi, autentico fattore propulsivo dello sviluppo.
Senza tale apporto, ogni civiltà, ogni economia, ogni futuro si inaridisce.

Un ulteriore impulso a tale ruolo globale verrà dato da Expo 2015: un’occasione straordinaria di confronto e di scambio tra i popoli per sviluppare e consolidare la trama delle relazioni
internazionali”.  
 

Foto: Achille Colombo Clerici con Roberto Maroni

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento