Il cervello controlla il grasso del corpo

Il cervello controlla il grasso del corpo

Due gruppi di neuroni (le cellule del cervello) controllano i livelli del grasso corporeo.

A dirlo, una ricerca del Caltech ( California Institute of Technology), pubblicata dalla rivista “Neuron”.

Per ora, tale ipotesi è stata verificata solo nei moscerini della frutta ma, assicurano gli scienziati, lo stesso meccanismo è presente negli uomini. Essi fanno infatti notare
come lo stoccaggio del grasso corporeo sia regolato da ormoni come leptina ed insulina; cambiamenti nel loro dosaggio provoca modificazioni nella quantità di cibo desiderato e di peso
corporeo.

Lavorando con le loro cavie insetto, i ricercatori hanno scoperto come influenzare la fame delle creature: spegnendo i neuroni esse diventavano obese, stimolandoli dimagrivano.
Analizzando i moscerini e le loro reazioni, si è potuto notare come silenziando i neuroni il corpo reagiva con un rallentamento del metabolismo ed un aumento della produzione di acidi
grassi. Diversamente, addormentando tali cellule si notava un’ uguale rallentamento del metabolismo ma un difetto nella capacità di gestire il grasso corporeo.

Il Caltech ha reso noto come il prossimo obiettivo siaquello di comprendere più a fondo la relazione che lega i neuroni ai depositi di grasso e come agiscano i due diversi processi di
regolazione, con particolare attenzione al ruolo del cervello.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento