Il bilancio di un anno dell'Amministrazione provinciale di Terni

Terni, 28 Dicembre 2007 – Scuole, università, ambiente, formazione professionale e viabilità, insieme agli altri settori di competenza, sono stati anche quest’anno i
settori in cui si esplicata l’attività amministrativa della Provincia di Terni che chiude in maniera positiva il bilancio complessivo del 2007 illustrato oggi dal Presidente, Andrea
Cavicchioli, e dalla Giunta nella consueta conferenza stampa di fine anno.

Dal punto di vista finanziario l’ente ribadisce ancora una volta il rispetto dei parametri sanciti dal Patto di stabilità, lasciando invariate anche per il 2008 tasse e tariffe relative
all’addizionale sui consumi di energia elettrica, all’imposta di trascrizione dei veicoli al PRA e al tributo per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale.
L’Amministrazione ha inoltre deciso di confermare l’eliminazione della tassa sui passi carrabili e di non aumentare le tariffe di tutti i servizi e quelle relative all’utilizzo delle strutture
appartenenti al proprio patrimonio. Dal punto di vista delle politiche scolastiche (per le quali si sono investiti complessivamente circa 3 mln di ? negli Istituti superiori) sono stati
ufficialmente avviati i «Distretti formativi integrati» del terziario, dell’industria, dell’energia e dell’ambiente, che consentiranno di attivare un rapporto concreto fra il
sistema scolastico, il territorio e le sue esigenze e prospettive. Rilievo riveste, inoltre, l’istituzione di nuovi indirizzi scolastici negli Istituti superiori e la messa a disposizione di
budget economici a favore dei Dirigenti scolastici finalizzati alla piena realizzazione dell’autonomia. Si è inoltre dato corso anche alla riorganizzazione logistica necessaria a
qualificare e mettere a regime le attività didattiche delle scuole del territorio provinciale. Sotto quest’aspetto si segnala il progetto per la costruzione dei nuovi laboratori di
cucina e ristorazione per l’indirizzo alberghiero del «Casagrande» con un investimento previsto di 2 mln di ?, e l’inaugurazione della nuova palestra del liceo scientifico
«E.Majorana» di Orvieto (1,2 mln di ?). Sul versante della formazione professionale l’Amministrazione provinciale ha stanziato risorse pari a 6,5 mln di ?, utilizzando tutti i fondi
assegnati. In termini di risultati occupazionali la capacità di intermediazione da parte dei servizi provinciali si è attestata al 35% grazie all’azione congiunta dei Centri per
l’Impiego e della formazione professionale. Per quanto riguarda il mercato del lavoro si registrano in generale segnali di incremento occupazionale con ripresa dell’occupazione femminile,
crescita della componente straniera e diminuzione degli iscritti alle liste di mobilità e cassa integrazione ordinaria. Nel comparto viabilità la Provincia ha investito nel corso
dell’anno oltre 7mln di ? per interventi su tutta la rete stradale per la sistemazione delle pavimentazioni e la messa in sicurezza dei tratti viari per garantire i privati cittadini e creare
le necessarie infrastrutture finalizzate allo sviluppo complessivo dei territori.

Nel 2008 partirà anche il progetto-sicurezza legato alla sperimentazione degli «speed check» su alcune strade provinciale, mentre il prossimo piano triennale 2008-2010
prevede investimenti complessivi pari a 24 mln di ?. Sul versante dei servizi a rete è ormai entrato nella sua fase operativa il percorso per la costituzione della «Multiutility
provinciale» con l’aggiudicazione del bando per l’Advisor che si occuperà del piano industriale, dell’atto costitutivo, dello statuto e dei patti parasociali, tenendo conto del
quadro normativo applicabile e degli indirizzi deliberati dai Comuni. Nel settore ambiente sono stati investiti circa 550 mila euro in interventi di manutenzione dei corsi d’acqua e
sistemazione idraulica e sono stati progettati per il 2008 interventi per analogo importo per opere di sistemazione e riqualificazione idrauliche. E’ stato svolto un lavoro di controllo sulle
modalità di coltivazione e ricomposizione ambientale delle cave sul territorio provinciale per definire modalità ottimali di conduzione dei siti estrattivi. Sono stati posti in
essere gli elementi per la definizione di un piano organico provinciale per l’ambiente e, a seguito della collaborazione con l’Università di Perugia e del prosieguo dell’attività
per l’Indagine Epidemiologica, si sono definiti i presupposti per svolgere nel 2008 la Conferenza sulla salute collegata alle tematiche ambientali. Per il settore dei rifiuti è stata
svolta attività di controllo sui vari comparti di competenza, è stato approvato il piano di adeguamento della discarica SAO di Orvieto ed è stata svolta attività di
rilascio di autorizzazioni di impianti di competenza dell’Ente. Anche nel 2007 è continuata l’attività di monitoraggio e rilevamento degli inquinanti in atmosfera in
collaborazione con l’ARPA che rende possibile l’accesso in tempo reale ai dati monitorati dalle centraline con un sistema tra i più avanzati a livello nazionale. E’ proseguita
l’attività di controllo degli impianti termici con specifici servizi per l’utenza, sono state definite le pratiche operative per il controllo dell’inquinamento elettromagnetico ed
acustico. Continua l’impegno dell’Ente per l’Università con finanziamenti diretti al Consorzio e con la collaborazione alla verifica dei parametri stabiliti dalla recente normativa per
tutti i corsi attivati nel territorio provinciale. Sul fronte del turismo l’Ente ha redatto il testo del nuovo Accordo di Programma per la riproposizione del «Sistema Turistico
Locale» su base volontaria ed ha coordinato il progetto di rinnovo ed adeguamento del sistema di segnaletica turistica regionale.

Nel campo dello sviluppo economico si sono gestite le risorse relative alla legge per l’imprenditoria giovanile con l’ammissione a finanziamenti per circa 1 mln ? ed è stata svolta
un’attività di coordinamento dell’»Osservatorio sulla Chimica» e delle azioni previste dal Piano provinciale del lavoro e da quello per lo sviluppo. Per quanto riguarda gli
impianti sportivi l’Ente ha completato l’azione di manutenzione straordinaria e nuovo opere per i complessi di sua competenza, consentendo la fruibilità di un patrimonio di notevole
importanza ad un’utenza quantitativamente rilevante anche tramite la gestione da parte di Associazioni a seguito di gara ad evidenza pubblica. Per la cultura si è inaugurato, quest’anno,
il «Museo della Città di Narni» nella sede di proprietà provinciale di Palazzo Eroli, con il completamento di un progetto di grande rilevanza per la promozione tutela
del patrimonio artistico del territorio. E’ stato realizzato un sistema informativo interno per la fruizione della Rocca Albornoz di Narni e si è proseguito nelle iniziative ormai
consolidate per la rassegna estiva di Villalago e per il sostegno di programmi si associazioni che svolgono attività nel territorio provinciale. Nel comparto dei trasporti l’Ente
continua a mettere a disposizione per il Trasporto Pubblico Locale-settore extraurbano la somma di 8 mln ? annuali e sta predisponendo l’aggiornamento del «Piano di bacino» e
verificando i presupposti per la costituzione di una holding regionale. Per l’innovazione interna sta proseguendo lo sviluppo del «Progetto qualità», si stanno affinando le
dinamiche del protocollo informatico, della firma digitale, della posta elettronica certificata e della gestione informatizzata di una serie di processi con notevole snellimento delle procedure
ed anche con un completo rinnovamento del sistema di connettività dell’Ente. In materia urbanistica l’Ente ha svolto tutte le attività già di competenza della Regione,
trattando tutti i procedimenti relativi all’approvazione di piani regolatori, varianti e piani attuativi approvati dai Comuni, rilasciando pareri e predisponendo un sistema informatico per la
gestione dell’abusivismo edilizio recentemente entrata in funzione.

Sono stati predisposti anche gli atti d’indirizzo per l’aggiornamento del «Piano territoriale di coordinamento provinciale» (PTCP) e sono state svolte le azioni previste da
«Agenda 21» nel campo della mobilità-trasporti, gestione dei rifiuti, risorse idriche ed energetiche, pianificazione integrata. La Polizia Locale ha svolto una cospicua
attività di controllo e contestazione d’illeciti in materia di ambiente, caccia e pesca, che ha comportato l’elevazione di numerosi verbali di accertamento e comunicazioni di notizie di
reato all’Autorità competente.

Leggi Anche
Scrivi un commento