Il 4 luglio 2009 la gloriosa “500” spegne 52 candeline

Il 4 luglio 2009 la gloriosa “500” spegne 52 candeline

Sono già passati due anni da quando la Fiat ha riportato sulle strade l’auto più amata dagli italiani, che ha segnato il passaggio ad una nuova epoca, facendo da testimone alla
storia del Belpaese e dei suoi abitanti: la Fiat 500.

In onore dell’auto storica che ha presentato e rappresentato la rinascita del boom economico, infatti, il 4 luglio 2007 la Fiat ha mostrato al mondo la nuova 500 ed è stato amore a prima
vista: tanto grandi sono state le celebrazioni, infatti, quanto profondo è stato l’apprezzamento dimostrato da automobilisti più e meno giovani, che, tra innovazione e nostalgia,
hanno accolto a braccia aperte una vecchia amica e compagna di viaggio, rivista nelle prestazioni, ma non nel sentimento che suscita.

La storia di un’auto e dell’Italia

E’ il 1 luglio 1957 quando la Nuova 500 viene presentata in anteprima al Presidente del Consiglio Adone Zoli, per raggiungere il grande pubblico il 4 luglio 1957.

La Nuova 500 rappresenta l’evoluzione della precedente 500 Topolino, ma mantiene delle finiture alquanto spartane, tanto da ricevere un’accoglienza tiepida da parte del target cui punta la
Fiat: niente cromature, due soli posti, dimensioni troppo piccole e prezzo troppo elevato sono le critiche che i più muovono alla neonata di casa Fiat.

Anche dal punto di vista delle prestazioni la Nuova 500 non soddisfa gli automobilisti: molto rumorosa, raggiunge al massimo gli 85 km/h e costa ben 490 mila lire.

Viste le critiche, la Fiat corre subito ai ripari già al Salone di Torino 1957, dove presenta una nuova versione: è la Fiat Nuova 500 Economica, che costa un po’ meno, ha qualche
optional in più ed un motore un po’ più potente.

Ad essa viene affiancata la Fiat Nuova 500 Normale, che viene arricchita con una maggiore dotazione di serie allo stesso prezzo della prima serie.

La compagna di sempre

E’ bastata questa differenziazione di modelli e qualche “aggiustatina” alla struttura per dare il via al boom della 500, che negli anni ’60 diventerà un vero e proprio fenomeno sociale,
anche grazie alla messa sul mercato di una versione Sport Berlina e  Berlina con tetto apribile.

La piccola di casa Fiat, differenziandosi nella dotazione e nel prezzo, è ora in grado di raggiungere tutti i target e piace a tutti: le vendite aumentano e con esse i modelli
commercializzati, sempre più evoluti ed esteticamente studiati.

Per avere un’idea del fenomeno, basta considerare che tra il 1957 ed il 1975 sono stati costruiti (e venduti) circa 3800 milioni di esemplari.

La Fiat500 oggi

La versione di 500 commercializzata dal 2007 si distacca in parte dal concetto alla base del modello originale: la piccola automobile spartana, ma per tutte le tasche.

Oggi, infatti, la Fiat 500 è una “premium city car” pensata e venduta ad un target più elevato rispetto ad altre auto appartenenti alla stessa categoria ed ha una ricca dotazione
di serie ed un’infinita possibilità di personalizzazione.

E l’evoluzione Fiat non si arresta: dal 4 al 7 luglio tutta l’Italia festeggerà il secondo compleanno della piccola di casa Fiat scoprendo la nuova Fiat 500C, il nuovo ed atteso modello
che certo riserva grandi sorprese.

Guidare una Fiat 500, insomma, consente di assaporare la dolce vita e la storia italiana nel massimo del comfort, permette di coniugare innovazione, nostalgia e design senza rinunciare a
quell’aspetto talvolta buffo, talvolta sognante che ha rappresentato un punto fisso del nostro dopoguerra e della nostra rinascita.

In occasione dell’anniversario della Fiat 500 NEWSFOOD.com vuole pubblicare uno speciale con cui raccontare la storia d’Italia e degli italiani attraverso la 500 ed i suoi innumerevoli fans.

Aspettiamo le foto, gli aneddoti, le curiosità ed i video che raccontano la vostra vita e quella di un intero popolo alla guida di questa piccola grande auto!

Inviate il materiale a: 

redazione@newsfood.com

non dimenticate di mettere il vs nome ed una eventuale descrizione, la data, il luogo….con chi….

e insieme ricomporremo 50 anni di storia italiana!

 

 

La redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento